Tempo Libero

Viaggi solitari, tendenza mondiale e a trainarla sono le donne

Libertà, autonomia ma in sicurezza. In Gran Bretagna il maggior numero over 50 alla prima esperienza

Una donna con una carta geografica. foto iStock. © Ansa

Libertà, autunomia e una pausa da tutto: sono in crescita le persone, specie le donne, che viaggiano da sole, una tendenza globale di viaggi solitari che non riguarda solo le vacanze ma una esigenza di ribadire indipendenza. Il Global Solo Travel Study mette a fuoco questo trend: lo studio ha coinvolto quasi 9.000 uomini e donne di età compresa tra 18 e 64 anni in Gran Bretagna, Stati Uniti, Francia, India, Germania, Italia, Brasile e Cina ed ha permesso di rilevare che in Italia oltre il 63% delle donne ha fatto una vacanza da sola nella vita, mentre il 73% delle donne sta pianificando un viaggio da sola nei prossimi anni.
La maggior parte delle intervistate sceglie di viaggiare sola per una settimana (quasi il 42%), mentre poco più del 5% viaggia a lungo, da 1 a 6 mesi, con nient'altro che uno zaino e una mente aperta. 7,5% (equamente divisi tra uomini e donne) sono i viaggiatori italiani che si sono concessi un viaggio da soli più di 10 volte nella vita. Il 50% del campione dichiara di essere disposto a percorrere lunghe distanze, con il 13% che ha volato oltre 11 ore nella sua ultima esperienza internazionale.
Le donne (64% circa) prediligono voli che non superano le 5 ore. Nello spirito del volo eccitante ma a corto raggio, l’83% dei viaggiatori solitari italiani sceglie di visitare le meraviglie del nostro continente, mentre oltre il 15% ha viaggiato da solo negli Stati Uniti e Canada, il 9% ha visitato Africa e Sud Africa, e oltre il 9% il Centro e Sud America. 

Zanna Van Dijk, blogger e organizzatrice di viaggi in solitaria per donne single, commenta: "È indubbio che i viaggi moderni siano cambiati. Quello che le donne cercano è esplorare, scoprire e svelare. Non siamo più legati ai tradizionali concetti di vacanza in famiglia o alla stigmatizzazione di viaggiare da soli."

Claire Bentley, Managing Director di British Airways Holidays commenta, "i risultati della ricerca e le informazioni acquisite informalmente dal nostro equipaggio, attestano l'aumento di così tante donne che hanno scelto di sperimentare destinazioni a lungo e corto raggio da sole".
Il Travel Solo Study ha, inoltre, svelato i motivi per i quali i passeggeri hanno scelto di viaggiare da soli. Oltre il 52% degli intervistati sceglie di viaggiare da solo per la libertà e l’indipendenza nell’organizzazione del viaggio. Questa percentuale arriva oltre il 54% se si considerano solo i pareri femminili. Un altro fattore molto importante è la possibilità di scegliere dove andare, segnalata dal 48% delle intervistate.

Altri risultati interessanti:
• 7 italiani su 1000 avevano più di 50 anni quando hanno effettuato il loro primo viaggio solitario
• Oltre il 43% degli intervistati italiani indica tra le attrattive del viaggiare da soli il fatto di incontrare nuove persone e fare esperienze uniche
• Il fattore principale che incoraggia gli italiani a viaggiare da soli è la sicurezza percepita (oltre il 56%), mentre al secondo posto si attesta il numero elevato di altri viaggiatori (oltre 15%)
• Il 75% delle donne a livello globale sta pianificando un viaggio da sola nei prossimi anni
• UK è il paese con il maggior numero di viaggiatori solitari over 50 alla prima esperienza
• US è il paese con il minor numero di viaggiatrici solitarie: il 17% comparato con il 46% di uomini
• In Cina, più donne che uomini hanno viaggiato da sole per più di 10 volte

  Claire Bentley, Managing Director di British Airways Holidays commenta, "i risultati della ricerca e le informazioni acquisite informalmente dal nostro equipaggio, attestano l'aumento di così tante donne che hanno scelto di sperimentare destinazioni a lungo e corto raggio da sole". 
Il British Travel Solo Study ha, inoltre, svelato i motivi per i quali i passeggeri hanno scelto di viaggiare da soli. Oltre il 52% degli intervistati sceglie di viaggiare da solo per la libertà e l’indipendenza nell’organizzazione del viaggio. Questa percentuale arriva oltre il 54% se si considerano solo i pareri femminili. Un altro fattore molto importante è la possibilità di scegliere dove andare, segnalata dal 48% delle intervistate.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:
  • Redazione ANSA
  • 29 ottobre 2018
  • 14:33

Condividi la notizia