Renault: Ghosn avrebbe pagato matrimonio con fondi aziendali

Indagini su contributo a Versailles, 50mila euro benefit

Redazione ANSA ROMA

In Francia è stata aperta una indagine da parte di Renault per verificare eventuali irregolarità in una sponsorizzazione erogata per il Castello di Versailles che - come riporta il quotidiano Le Figaro - avrebbe compreso un benefit personale riservato a Carlos Ghosn - il CEO recentemente uscito di scena per le note vicende giudiziarie avviate da Nissan in Giappone - e del valore di 50.000 euro. Secondo fonti di stampa si tratterebbe della disponibilità concessa al CEO di Renault, corrispondente a questo importo, del Grand Trianon Palace in cui nell'ottobre del 2016 si è svolto il matrimonio di Ghosn con la seconda moglie Carole Nahas. La fastosa cerimonia - con figuranti e personale di servizio in costumi a tema Marie Antoinette - farebbe ora parte del dossier di accuse che anche Renault, dopo Nissan, potrebbe trasferire alla magistratura. Questa indagine potrebbe anche essere collegata alle decisioni che l'azienda dovrà prendere nei prossimi mesi rispetto alla liquidazione del suo ex numero uno, a cui spetterebbe - secondo i sindacati CGT di Renault - una cifra valutata in 25 milioni di euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: