Citroen C4 e ë-C4, tecnologie al servizio della sicurezza

Dalla guida di livello autonomo 2 al monitoraggio del conducente

Redazione ANSA ROMA

Innovazioni tecnologiche al servizio della sicurezza. È questo il must di Citroen che con la nuova C4 punta sulla integrazione delle funzioni di assistenza alla guida assistendo il conducente e alleggerendo lo stress della guida.

Nuove Citroën C4 e ë-C4 - 100% ëlectric offrono numerosi aiuti alla guida, con 20 tecnologie di ultima generazione.

Nel dettaglio, i passi in avanti proiettano nuove Citroën C4 e ë-C4 verso la guida autonoma, come dimostra l'Highway Driver Assist, dispositivo di guida semiautonoma di livello 2, che associa il Regolatore della velocità adattivo con funzione Stop & Go all'Avviso di superamento involontario della linea di carreggiata e mantiene automaticamente il veicolo all'interno della corsia, gestendo la velocità e la traiettoria.

Il Regolatore della velocità adattivo con funzione Stop & Go è il sistema adatta automaticamente la velocità della vettura a quella del veicolo che precede, mantenendo automaticamente la distanza di sicurezza impostata in precedenza dal conducente. Se necessario, il sistema ha anche la facoltà, agendo sul freno e sull'acceleratore, di arrestare completamente il veicolo e farlo poi ripartire in automatico, senza l'intervento del guidatore.

L'Avviso di superamento involontario della linea di carreggiata avvisa il conducente e corregge la traiettoria del veicolo quando rileva un rischio di superamento involontario della linea di carreggiata, senza l'indicatore di direzione attivato. Il conducente può impedire questa correzione, se lo desidera, tenendo fermo il volante.

A questi si aggiunge l'Active Safety Brake il sistema di frenata di emergenza automatica del veicolo in caso di rischio di collisione in presenza di ostacoli fissi o mobili, pedoni, ciclisti e veicoli, di giorno e di notte.

Il sistema si affianca a Collision Risk Alert che avvisa il conducente prima dell'attivazione della frenata automatica di emergenza. Post Collision Safety Brake si inserisce invece automaticamente dopo una collisione ed immobilizza il veicolo per evitare un incidente a catena.

Anche i lati della vettura sono costantemente sotto controllo, grazie al sistema di sorveglianza dell'angolo morto, pronto ad accendere una spia nei retrovisori, in presenza di un veicolo negli angoli ciechi.

Il rischio di un rilassamento con potenziale rallentamento dei riflessi del conducente viene scongiurato da una serie di funzioni. Il Coffee Break Alert suggerisce di effettuare una pausa dopo due ore di guida consecutive, con velocità superiori a 70 km/h. Il Driver Attention Alert valuta nel contempo lo stato di vigilanza dello stesso conducente attraverso le deviazioni della traiettoria rispetto alla linea della carreggiata, avvisandolo in caso di calo di attenzione.

Il riconoscimento esteso dei cartelli stradali è in grado di visualizzare sul quadro strumenti i cartelli stradali con i limiti di velocità e alcuni cartelli segnaletici (stop, senso vietato, ecc.). Il valore della velocità acquisita viene inserita con un'unica azione per impostare il regolatore/limitatore di velocità. La sicurezza non è l'unico obiettivo dei tecnologici sistemi con cui nuove Citroën C4 e ë-C4 si presentano, visto che comfort e serenità di bordo continuano ad essere uno dei capisaldi per ogni modello Citroën: sono disponibili infatti a bordo il sistema Keyless Access & Start per accedere alla vettura senza chiavi, e ancora l'Head-up Display a colori, il freno di stazionamento elettrico automatico e la telecamera di retromarcia con Top Rear Vision. Completa il quadro relativo al parcheggio la tecnologia Park Assist, con cui viene fornita un'assistenza attiva alla manovra di parcheggio.

Nuove Citroën C4 e ë-C4 sono in grado di fornire aiuto anche nelle fasi di partenza in pendenza, quando il veicolo tende ad arretrare al rilascio del pedale del freno, un problema che Hill Assist risolve su pendenze superiori al 3%, stabilizzando la vettura per 2 secondi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie