Coronavirus, KTM non parteciperà a fiere 2020

Azienda auspica spostamento a 2021 in particolare di EICMA

Redazione ANSA MILANO

Stop a tutte le fiere del 2020 per Ktm. La casa motociclistica ha infatti comunicato che a causa della situazione generata dalla pandemia di coronavirus, non parteciperà a nessuno degli eventi in programma per i prossimi mesi dell'anno. "Vista l'incertezza relativa alle restrizioni sugli assembramenti pubblici in vigore nella maggior parte dei Paesi - si legge in una nota - al momento è molto difficile pianificare correttamente eventi di portata internazionale. Il successo annuale di queste manifestazioni vede anche centinaia di migliaia di visitatori riunirsi in spazi chiusi per un periodo che dura giorni e persino settimane. Per questi motivi, KTM AG ha identificato la sua esclusione come un modo per contribuire a un ritorno sicuro e forte alle normali attività".

KTM promuoverà i suoi progetti attuali e futuri in modi alternativi e cercherà i modi migliori per mostrare al pubblico le sue ultime creazioni. Il Consiglio di Amministrazione di KTM AG ha comunicato anche che, seppur i prossimi mesi vedranno una piccola frenata, il gruppo è più che mai intenzionato a spingere sull'acceleratore per il resto del 2020. "Le fiere sono la pietra miliare del business dell'intero settore motociclistico - ha detto Hubert Trunkenpolz, CMO di KTM AG - ma vista la situazione globale la salute del nostro personale diventa la priorità assoluta. Abbiamo preso questa decisione dopo attente riflessioni, e come azienda, KTM AG sarebbe grata e interessata se gli organizzatori delle fiere ed EICMA in particolare, prendessero in considerazione lo spostamento delle manifestazioni al 2021 quando, speriamo e ci aspettiamo, la situazione sarà tornata alla normalità."

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie