Gruppo Renault riunisce in Alpine il mondo della sportività

Nuove auto tra cui crossover e coupé elettrica in JV con Lotus

Redazione ANSA ROMA

Quello annunciato oggi dal Gruppo Renault per la nuova marca Alpine - che riunisce nel piano varato da Luca de Meo nell'ambito del programma Renaulution le attività di Alpine Cars, Renault Sport Cars (RSC) e Renault Sport Racing - è un futuro 'elettizzante'. La nuova entità Alpine abbinerà infatti l'eccellenza tecnologica e la passione per le gare per sviluppare auto sportive performanti, autentiche ed esclusive, un team di esperti ed appassionati che parallelamente alle attività della Formula 1 e delle altre gare svilupperà una nuova gamma di auto sportive.

Nel portfolio di Apine ci saranno infatti una compatta sportiva segmento B 100% elettrica e basata sulla piattaforma CMF-B EV dell'Alleanza. Ma anche un inedito cross-over sportivo di segmento C, egualmente 100% elettrico e basato sulla piattaforma CMF-EV dell'Alleanza. E infine una sportiva 100% elettrica sostitutiva dell'A110 che il Gruppo Renault ha programmato di sviluppare con Lotus, brand del Gruppo cinese Geeley.

Nella conferenza sono state ricordate le identità dei tre 'attori' confluiti nella Alpine. Marca riconosciuta come incarnazione stessa dell'automobile francese Alpine Cars vanta una gloriosa eredità nel mondo delle gare e si avvale di specialisti fortemente qualificati che hanno prodotto l'A110 nello stabilimento di Dieppe. Renault Sport Cars comprende un team di 300 esperti nello sviluppo di auto sportive che hanno regalato al Gruppo Renault prodotti emblematici come la R5 Turbo, Clio V6, Mégane RS Trophy e la nuova Alpine A110.

Renault Sport Racing asseieme all'omonima scuderia di Formula 1 riuniscono 1.200 persone che sviluppano per il motorsport l'equivalente dei 'più complessi meccanismi per orologi', ossia alcuni dei migliori esperti di aerodinamica, meccanica ed ingegneria dei motori. La Formula 1 costituisce anche un'immensa piattaforma di marketing con mezzo miliardo di fan nel mondo, che offre un'opportunità più unica che rara di consolidare l'immagine della Marca Alpine a livello mondiale.

Alpine farà leva sulle dimensioni e sui mezzi del Gruppo Renault e dell'Alleanza RNM, tra cui le tecnologie, come la piattaforma nativa EV dell'Alleanza, l'impronta industriale mondiale e il potere d'acquisto per garantire una competitività dei costi ottimale, la rete mondiale di distribuzione e i servizi finanziari di RCI. L'obiettivo è quello di raggiungere la soglia di redditività nel 2025, considerando anche gli investimenti nel motorsport. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie