Bmw aggiorna la gamma con MHEV e 6 cilindri 'eco' a gasolio

Prestazioni e basse emissioni con ibridi 48 V e diesel high tech

Redazione ANSA ROMA

Bmw carica il suo 'bazooka' per affrontare l'accesa competizione del mercato premium post-Covid.

Lo fa annunciando, nel giorno in cui vengono presentate contemporaneamente le nuove generazioni di Serie 5, Serie 6 GT e Mini Countryman, un programma di interventi - in perfetta sintonia con la strategia 'Power of Choice' - che prevede il debutto di nuovi motori diesel 'eco' per l'ammiraglia Serie 7 e i suv X3, X4, X5, X6 e X7. Ma anche l'introduzione della tecnologia Mild Hybrid a 48 Volt in altri 37 modelli, oltre al lancio delle inedite Serie 2 Gran Coupé e X2 xDrive25e. Altri elementi 'forti' di questa offensiva - che coinvolgerà tutti i 5 modelli che fanno parte dell'attuale gamma Bmw - sono il debutto di nuovi ADAS e l'introduzione della funzione eDrive Zone, che attiva automaticamente la propulsione elettrica quando si circola in determinate aree urbane pre-memorizzate nel sistema di navigazione, nei modelli ibridi plug-in. La tecnologia mild hybrid a 48 Volt - introdotta per la prima volta in varianti della Serie 5 nell'autunno 2019 - sarà disponibile come equipaggiamento di serie in 37 ulteriori varianti di della Serie 3, Serie 5, Serie 6 e Serie 7, nonché nei suv X3, X4, X5, X6 e X7 garantendo più efficienza e prestazioni ancora più sportive. Di rilievo gli interventi che Bmw ha attuato sulla gamma dei propulsori a gasolio. Si tratta di una nuova generazione di motori 3.0 a 6 cilindri in linea con costruzione in alluminio ad alta efficienza. Queste unità, che combinano la tecnologia TwinPower Turbo ulteriormente migliorata con il nuovo sistema ibrido 'leggero' a 48 Volt, hanno raggiunto così progressi significativi nel contesto della strategia Bmw EfficientDynamics. Queste moderne unità sfruttano l'ultima versione del Common Rail con iniettori piezoelettrici assicurano un massimo di dieci iniezioni per ciclo e ad una pressione massima di 2.700 bar. La potenza è aumentata di 21 Cv rispetto al motore precedente e raggiunge un valore massimo di 286 Cv, mentre la coppia ha guadagnato 30 Nm e sale a 650 Nm erogati tra 1.500 e 2.500 giri, caratteristica che si traduce in particolare in una maggiore capacità di sprint. Con questo turbodiesel 'green' la 730d è omologata con un consumo di carburante di 4,9 - 4,7 litri/100 km con emissioni di CO2 combinate di 128 - 123 g/km. Bmw X3 xDrive30d consuma 5,6 - 5,2 litri /100 km ed emette 147/137 g/km di CO2, valori che passano a 5,6 - 5,1 l/100 km e 146 - 136 g/km per la Bmw X4 xDrive30d e che si attestano a 6,2 - 5,7 l/100 km e 164-150 g/km per il suv X5 xDrive30d, a 6,2 - 5,7 l/100 km e a 162-149 g/km nel caso dell'X6 xDrive30d. Per alcuni modelli, come le Serie 7 e le sportive X3 M40d, X4 M40d e la X7 xDrive40d questo propulsore è dotato di turbocompressore a due stadi (alta e bassa pressione) con geometria variabile della turbina. La potenza massima è di 340 Cv e la coppia massima arriva a 700 Nm. Entrambe le versioni sono dotate di tecnologia di trattamento dei gas di scarico con catalizzatore di ossidazione diesel, di sistema SCR sul filtro antiparticolato diesel e - per una riduzione ottimale delle emissioni di ossido di azoto (NOX) - di una seconda unità di dosaggio integrata all'uscita del sistema SCR.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie