Audi e-Tron GT primo incontro con la Regina delle elettriche

Emozioni e scoperte sulla pista ghiacciata del Lago di Misurina

Redazione ANSA CORTINA

L'Inferno Verde del Nordschleife - in tedesco l'Anello Nord - del Nürburgring è diventato Inferno Bianco per svelare in anteprima le incredibili capacità dinamiche della nuova Regina delle auto elettriche, la Audi e-Tron GT da 646 Cv. Dopo l'anteprima statica a Cortina in occasione dei Campionati del Mondo di Sci Alpino, la Casa dei Quattro Anelli ha scelto il Lago di Misurina, o meglio la superficie ghiacciata di questo scenografico specchio d'acqua, per il debutto dinamico di Audi e-Tron GT, la prima Granturismo elettrica del brand e anche l'auto più potente nella storia dell'azienda, Sotto la guida dell'esperto di guida racing e di test estremi Massimo Perini, lo staff tecnico di Audi Italia ha creato a Misurina la versione 'bianca' dell'Inferno Verde del Nordschleife riproducendo alcuni dei punti più tecnici del circuito del Nürburgring, il leggendario tracciato dove tecnici e collaudatori Audi affinano handling e assetto delle vetture ad alte prestazioni. Ed è proprio su questo autodromo sottozero che abbiamo avuto l'opportunità di guidare e valutare le due versioni della e-Tron GT e della RS e-Tron GT che debutteranno in Italia a maggio con un listino che è rispettivamente di 107.800 e 149.800 euro.


Su una pista impegnativa ma estremamente divertente - che è stata aperta nella sessione dei test da Claudio Marenzi, patron di Herno, il brand che nel mondo della moda abbina innovazione tecnologica e sostenibilità, e da Dindo Capello, iconico ambassador della sportività made in Audi e vincitore per tre volte a Le Mans - il contatto con la nuova Granturismo elettrica inizia a generare emozioni già con i due bolidi fermi sulla neve.

Come ha detto con orgoglio Marc Lichte, responsabile del design di Audi, la e-Tron GT "è l'auto più bella che ho disegnato" e impressiona per l'importanza del look e la promessa di comodità e prestazioni pur nei 4,99 metri di lunghezza e nella 'pulizia' delle linee, che sono il risultato del Dna sportivo della marca senza eccessive concessioni all'appartenenza al mondo elettrico. La variante RS, quella che sposta ancora più in alto l'asticella della esclusività, si distingue per le finiture esterne total black, per i cerchi da 20 pollici e per la possibilità (davvero apprezzabile) di sostituire il tetto in vetro con un elemento in fibre composite che alleggerisce l'auto di altri 12 kg e migliora la ripartizione dei pesi 50:50 fra i due assali. In ogni caso e-Tron GT risulta, con un Cx pari a 0,24, una delle sportive più aerodinamiche pur garantendo la tenuta alle alte velocità.

Tipicamente Audi anche l'abitacolo e la comodità delle sedute, con quella per il conducente e il passeggero anteriore in posizione ribassata, separati da un'ampia console, e quelle posteriori che possono ospitare tre adulti. Nella plancia spiccano il display da 12,3 pollici della strumentazione digitale Audi Virtual Cockpit Plus, di serie, e il monitor MMI touch da 10,1 pollici. I rivestimenti interni sono sostenibili e optando per il pacchetto 'leather free' i materiali riciclati sostituiscono la pelle.

Abilitando al funzionamento il motore si scopre poi l'incredibile capacità dinamica della e-Tron GT: basta poco più di un chilometro, dove sono stati riprodotti in scala i passaggi tra la mitica curva Caracciola Karussell e il Piccolo Karussell, per far salire alle stelle l'adrenalina. E' il caso dell'inserimento di Steilstrecke, dove i freni carboceramici in combinazione con gli ottimi pneumatici invernali Pirelli, consentono di giocare con i trasferimenti di carico complice la bilanciata ripartizione dei pesi 50:50 tra assale anteriore e posteriore. La nuova Audi e-Tron GT dispone di 530 Cv (che salgono a 646 Cv nella RS) che si riescono a scaricare a terra grazie al bloccaggio elettronico del differenziale posteriore - per ottenere uno spettacolare sovrasterzo di potenza - mentre nel 'gomito' di Hohe Acht riprodotto a Misurina la trazione integrale Quattro elettrica ripartisce la coppia tra con rapidità cinque volte superiore a un sistema meccanico tradizionale.

Va ricordato che gli elevatissimi valori di coppia - 640 Nm per Audi e-tron GT e 830 Nm per la RS - assicurano su asfalto accelerazioni record: rispettivamente 0 a 100 km/h in 4,1 e 3,3 secondi nell'ultimo caso con il Launch control. Per sola informazione (visti i limiti di velocità ) le due e-Tron GT raggiungono rispettivamente i 245 e 250 km/h. Ma torniamo alla pista di Misurina: nella 'esse' di Eschbach e Brünnchen, lo sterzo integrale, presente per la prima volta in un modello della gamma e-Tron, assicura grande prontezza di risposta come serve in un misto stretto, per poi ridare stabilità al crescere della velocità.

Negli allunghi di Pflanzgarten e della Stefan-Bellof-S, i due motori elettrici di Audi e-Tron alimentati dalla batteria agli ioni di litio da 93 kWh (85 kWh fruibili) e tensione a 800 Volt dimostrano che gli 'elettroni' possono efficacemente sostituire la miscela aria-benzina nel generare emozioni, oltretutto eliminando - con una autonomia WLTP di 488 km - la cosiddetta ansia da ricarica. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie