Scuola con Telefono Azzurro per "Cittadinanza digitale"

Azzolina, lavorare su media education e lotta al cyberbullismo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 07 OTT - "Proteggere le nostre ragazze e i nostri ragazzi significa guardare al futuro, ed è quello che fa la collaborazione Ministero-Telefono Azzurro, che rinnoviamo oggi con orgoglio. Un Protocollo che verte su temi di stretta attualità e ci vedrà impegnati, tutti insieme, per contrastare il cyberbullismo e lavorare sulla media education, uno dei tre punti cardine che abbiamo messo al centro delle Linee guida sull'Educazione civica diramate alle scuole". Così la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, intervenendo con un videomessaggio all'evento di presentazione del progetto "Cittadinanza Digitale: più consapevoli, più sicuri, più liberi", un percorso formativo rivolto a grandi e piccoli, realizzato da Telefono Azzurro con il supporto di Google.org.
    Per l'occasione il ministero dell'Istruzione e Telefono Azzurro hanno firmato un protocollo d'intesa dal titolo "La prevenzione e la formazione quali strumenti di diffusione e consolidamento di una cultura orientata al rispetto dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza nell'era digitale". "Approfitto di questa sede - ha aggiunto la ministra rifendosi all'emergenza pandemica - per mandare a quante più persone possibile questo messaggio: rispettate le regole. Ne va della salute di tutti. Ed è un modo per proteggere anche i nostri giovani, il loro diritto allo studio". L'obiettivo del progetto "Cittadinanza digitale" è quello di formare insegnanti e bambini circa le opportunità e i rischi della rete, affinché possano utilizzare in modo consapevole e sicuro il web. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA