Imparare mentre si dorme? Non si può

Sfatato un mito, secondo uno studio e' una pratica impossibile

Redazione ANSA ROMA

   Imparare mentre si dorme: il sogno di ogni studente che prepara un esame, ma al quale la scienza sembra mettere un freno. L'ipnopedia, cioè proprio la capacità di apprendere durante il sonno, è una pratica che potrebbe essere impossibile secondo i risultati di uno studio preliminare dell'Uni-Ulb Neurosciences Institute, in Belgio, pubblicato su Scientific Reports. Un gruppo di 26 partecipanti sono stati testati sia durante il sonno ad onde lente, anche noto come sonno della fase non Rem, quando l'attività cerebrale è altamente sincronizzata, che durante la veglia. I volontari sono stati esposti a un flusso veloce di suoni, casuali o strutturati in modo da poter essere raggruppati in gruppi di tre elementi distinti. Durante il sonno, le risposte del cervello a un esame detto magnetoencefalografia hanno dimostrato che potevano rilevare i singoli suoni, ma non vi era evidenza di alcun rilevamento della categorizzazione in gruppi distinti. Al contrario, da svegli i partecipanti non hanno mostrato problemi in questo compito. Ciò ha portato i ricercatori a concludere che, se è vero che il cervello umano è in grado di registrare i suoni mentre è addormentato, non può cogliere le informazioni e imparare da queste.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA