Da un mini viaggio nel tempo i cosmetici del futuro - VIDEO

Anche cibi e farmaci, possibile sfruttando le onde acustiche

Redazione ANSA

Un mini viaggio nel tempo ha permesso per la prima volta di ottenere materiali che potranno diventare la base per cibi e cosmetici del futuro, oltre che di nuovi farmaci. L'esperimento, pubblicato sulla rivista Nature Communications, è stato condotto dal Politecnico Nordoccidentale cinese. A viaggiare a ritroso nel tempo è stata una goccia di liquido depositata su una superficie che, grazie alle sollecitazioni delle onde acustiche, ha cominciato a vincere la forza di gravità, sollevandosi nell'aria e diventando una bolla.



La tecnica, chiamata ,levitazione acustica, diventa la base per fabbricare nuovi materiali soffici che potranno essere utili in diverse applicazioni, dall'industria del cibo a quella cosmetica e farmaceutica. Questo percorso alternativo per la formazione delle bolle potrebbe rivelarsi particolarmente importante per ottenere materiali schiumosi, come quelli alla base di alimenti, farmaci e cosmetici.



I ricercatori guidati da Duyang Zang hanno combinato la tecnica della levitazione acustica, comunemente usata per studiare la dinamica delle gocce d'acqua tenendole sospese in aria grazie alle onde sonore, e quella della pressione acustica, che è in grado di deformarle e appiattirle: la goccia, inizialmente deformata in uno strato sottilissimo, è stata forzata dalle onde sonore ad assumere una forma a coppa, che man mano si è chiusa su se stessa inglobando l'aria, fino a ricreare la bolla.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA