Va sul digitale disfida sulla miscelazione futurista

Protagonisti barman e case storiche della liquoristica italiana

Redazione ANSA ROMA

La Miscelazione Futurista quest'anno viaggia sul digitale e raggiunge tutto il mondo. La fortunata serie di competizioni, organizzata dalla piemontese Giulio Cocchi che dal 2012 è iscritta nel Registro nazionale delle Imprese Storiche d'Italia, in questi anni ha registrato il coinvolgimento di creativi barman e delle case storiche della liquoristica italiana. Nell'edizione 2020 i candidati a esser nominati Miscelatore Record Digitale 2020 dovranno cimentarsi nella creazione di polibibite secondo i dettami tracciati nel primo Novecento da Filippo Tommaso Marinetti e soci per comporre opere d'arte liquide da bere. Fino al 30 giugno giugno, chi vorrà mettersi alla prova, potrà ideare una polibibita (cocktail) originale seguendo i dettami del Neomanifesto della Miscelazione Futurista, filmarne l'esecuzione e - inviando all'email barcocchi@cocchi.com la propria performance - potrà essere pubblicato sulla pagina Facebook della casa astigiana e votare e far votare la propria creazione. Le cinque polibibite più votate (numero dei like ottenuto sulla pagina e giudizio della giuria tecnica) accederanno a una finale virtuale che si terrà il 21 luglio di fronte a una giuria internazionale di professionisti e giornalisti del settore. La finale decreterà il Miscelatore Record Digitale 2020, erede dei Miscelatori Futuristi di inizio Novecento come Marinetti, Barosi, Balla, Depero. Mai come quest'anno questo stile di miscelazione che esalta l'italianità degli ingredienti ("Noi vogliamo l'uso di prodotti italiani sia liquoristici che gastronomici, per le nostre polibibite" recita al punto 6 il Neomanifesto della Miscelazione Futurista) rivela un'attenzione preziosa verso i prodotti della tradizione nazionale, aiutandone il rilancio anche all'estero. Per tre edizioni , nel 2016, 2017 e 2018, una competizione serrata ha eletto a Torino il Miscelatore Record Nazionale facendo del capoluogo sabaudo (che i Futuristi chiamavano "Futuropoli" per la sua avveneristica architettura industriale e della sua cucina) la capitale indiscussa della Miscelazione Futurista. ll titolo è andato rispettivamente alla barlady Cinzia Ferro, autrice della polibibita Svetta, a Elisa Favaron con La Sfacciata e a Salvatore Vita che ha creato la polibibita L'Elettrodisiaca nell'ultimo grande evento svoltosi al Museo dell'Automobile. Inoltre nel 2020 Cocchi con il suo Storico Vermouth di Torino domina la classifica di categoria dell'Annual Brands Report di Drinks International come Top Selling e Top Trending brand.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie