Morto Schiavelli, Unaproa piange suo presidente

Era imprenditore appassionato, un amministratore illuminato

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - "Oggi, 25 aprile 2019, ci ha lasciati un amico fraterno, un imprenditore appassionato, un amministratore illuminato che, chi ha avuto il privilegio di conoscere e di frequentare, ne ha apprezzato le immense qualità umane e le non comuni doti di professionalità: doti che, non a caso, Lo hanno portato a ricoprire cariche importanti e di responsabilità". E' il cordoglio per la morte di Antonio Schiavelli espresso, in una nota, dall'Unaproa (Unione nazionale tra le organizzazioni di produttori ortofrutticoli).

Uomo di profonda cultura, era Accademico dei Georgofili e scrittore, Schiavelli, ricorda ancora l'unione dei produttori di ortofrutta, "ha fortemente creduto, fin dall'inizio, nella creazione di Unaproa, fino alla Presidenza del 2016. Anche durante il decorso della sua malattia non ha mai rinunciato a guidare l'Unione, Lui, agricoltore e cooperatore guardava al futuro; e siamo certi che il solco che ha fortemente voluto tracciare, e che noi Consiglieri insieme ai Collaboratori dell'Unione condividevamo con Lui, darà copiosi frutti".

Le esequie, dopo la Camera ardente presso la sede nazionale di Coldiretti, si terranno a Corigliano-Rossano presso la Chiesa di Sant'Antonio, sabato.

Per volontà del defunto, in luogo di partecipazioni floreali, saranno gradite eventuali donazioni all'"Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica" o messe in suffragio.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: