Coronavirus: dall'intervento del Governo ai rimborsi

di Cinzia Conti

Peggio dell'11 settembre, strade e piazze più vuote di Kabul, un'ecatombe, Italia "paese lazzaretto" e italiani da mettere in quarantena. Sono amare e disperate le parole degli operatori del mondo del turismo messo in ginocchio dal ciclone coronavirus. Un mondo che si trova a fare i conti non con "cali" ma con "l'assenza quasi totale" di prenotazioni e quindi ricavi. Un mondo colpito nella sua interezza dal congressuale ai balneari, dalle città d'arte ai parchi divertimento, dalle gite scolastiche al lusso. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie