Accordo Mibact e Intesa Sanpaolo per turismo 4.0

Banca stanzia 5 mld in tre anni, linee comuni imprese-filiere

Redazione ANSA

(ANSA) - ROMA, 11 GEN - Un plafond di 5 miliardi di euro in tre anni destinato prioritariamente alla predisposizione di un vero e proprio "Patto per il Turismo 4.0" e di una serie di linee di azione comuni per le imprese e le filiere del settore. Sono i cardini dell'accordo di collaborazione siglato a Roma tra il ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e il Gruppo Intesa Sanpaolo a sostegno del sistema turistico italiano che vale 185 miliardi di euro con un peso dell'11,8% del Pil e del 12,8% sull'occupazione.

"Sono molto contento di questo accordo che segna un cambio di passo nei confronti del turismo, settore in cui non dobbiamo uscire da una crisi ma anzi governare una crescita più che impetuosa. Ringrazio Intesa per questa scelta così forte, per aver capito che si tratta di un settore in crescita e che necessita di forti investimenti" dice il ministro Dario Franceschini.

"Nel nostro Paese la sfida del turismo si gioca sulla capacità di creare valore su una ampia filiera, grazie ad un reticolo efficiente costruito su investimenti, innovazione, cultura, formazione, offerta integrata e digitale  spiega Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo -. Il nostro Gruppo crede fermamente nel settore turistico, uno tra quelli di maggiore crescita nel medio-lungo periodo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: