Bio-on sceglie Siemens per sviluppo 4.0

Astorri, basta con il dominio del ferro sul software

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 6 AGO - E' entrato in esercizio il nuovo polo produttivo Bio-on con un sistema di controllo e supervisione di Siemens per sviluppare l'industria 4.0 nel settore della bioplastica. La fabbrica di Castel San Pietro Terme (Bologna) è nata seguendo un percorso innovativo, partito dalla creazione di un modello digitale (il cosiddetto 'digital twin') che ha permesso una simulazione virtuale ancora prima che iniziasse la produzione reale. Un progetto voluto per rendere più efficiente il processo produttivo e azzerare gli errori. Ora il polo si candida ad essere uno esempio di Industria 4.0 nel settore della chimica verde e della bioplastica PHAs (poli-idrossi-alcanoati). "Basta con il dominio del ferro sul software - ha commentato Marco Astorri, presidente e Ceo della società attiva nel settore della bioplastica biodegradabile - la progettazione industriale deve essere al servizio dell'automazione: solo così si può fare vera efficienza, non solo energetica ma anche ottimizzazione di impianti". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche:

16 ott. 2018 17:50

16 ott. 2018 16:31