Microsoft, 65mila prof e studenti formati per scuola digitale

Candiani, ripensare didattica facendo leva su tecnologie avanzate

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 17 MAG - 65.000 docenti e dirigenti scolastici e 20.000 studenti formati in tre anni con l'obiettivo di contribuire all'affermarsi di una nuova didattica digitale. Sono i risultati raggiunti grazie alla collaborazione tra Microsoft Italia, ministero dell'Istruzione e gli uffici scolastici di molte Regioni italiane, messi in evidenza durante l'Edu Day 2018, l'appuntamento dedicato al mondo dell'istruzione e della ricerca organizzato oggi a Milano da Microsoft, in partnership con Usr Lombardia, nel quadro del Protocollo d'intesa con il Miur.

Durante l'evento alla Microsoft House, l'amministratore delegato di Microsoft Italia, Silvia Candiani, ha confermato l'impegno per digitalizzare la scuola italiana, sostenere il mondo dell'università e della ricerca e per promuovere lo sviluppo di nuove competenze. "Entro il 2030 le professioni più in crescita richiederanno maggiori skill cognitive ma anche emotive, in aree quali la collaborazione, il problem-solving, il pensiero critico e la creatività. Secondo uno studio Microsoft in collaborazione con McKinsey & Company's Education Practice, il 30-40% dei lavori nei settori in crescita richiede soft skills e solo il 42% dei datori di lavoro crede che i neolaureati siano adeguatamente preparati da un punto di vista di skill sociali ed emotive - spiega Candiani-. Per aiutare gli studenti di oggi a sviluppare tali abilità è fondamentale ripensare la didattica, rendendola più interattiva e personalizzata, facendo leva non solo su insegnanti qualificati, ma anche su tecnologie avanzate".

Il colosso dell'informatica conferma il suo sostegno anche al mondo della ricerca che oggi vede oltre 100 Università e Istituti di ricerca coinvolti in attività su tecnologie Microsoft, per ridurre il 'time to science'.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: