Ordine, giornalista identificato da Fs

Ferro (Radio 24) era su treno Genova-Milano con 4 ore ritardo

"C'è sempre una prima volta e ora anche le ferrovie fanno i pm, i poliziotti, gli inquirenti, meno che fare ...correre i treni". Lo denunciano l'Ordine dei Giornalisti della Liguria e l'associazione ligure dei giornalisti denunciando il caso di "Andrea Ferro, collega genovese oggi a Radio24 dopo avere lavorato al Corriere Mercantile", che "ha fatto la diretta sull'ennesimo guaio ai trasporti ferroviari", il ritardo di 4 ore, ieri, dell'intercity Genova-Milano. "Risultato? È stato identificato, come racconta la Repubblica, dal capotreno su richiesta di Ferrovie. Non era mai successo, meglio non era ancora successo. La solidarietà ad Andrea è ovvia con una considerazione, un poco ironica: la sua cronaca è stata puntuale e senza un minuto di ritardo". "Fin dal primo guasto il personale di bordo è venuto a dirmi che non potevo scattare le foto della riparazione. Alla fine, quando finalmente eravamo in vista dell' arrivo, il capotreno è venuto a chiedermi il biglietto e i documenti per identificarmi, spiegando che aveva avuto indicazioni dalla sala operativa delle Ferrovie" ha spiegato all'ANSA Andrea Ferro, giornalista di Radio24, la radio de Il Sole 24 Ore.

   
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere