Tampona e uccide mentre guida e telefona

Pm Milano chiede custodia per peruviano che era pure ubriaco

Non solo guidava in stato di ebbrezza ma si era distratto per guardare il cellulare. Così ha provocato un incidente stradale nel quale è morta una persona. Per questo, con l'accusa di omicidio stradale aggravato, il pm di Milano Sara Arduini ha chiesto la convalida dell'arresto e la misura della custodia cautelare in carcere per un peruviano di 34 anni che a Milano, al volante di un van, ha tamponato a velocità sostenuta una Mini Cooper d'epoca ferma al semaforo rosso uccidendo un avvocato di 31 anni. L'incidente stradale è avvenuto ieri, ma il pm dopo averne accertato l'esatta dinamica ha chiesto oggi per l'uomo la custodia cautelare in carcere. L'automobilista peruviano ha già un precedente per guida in stato d'ebbrezza con conseguente ritiro della patente. Ieri poco prima delle nove, sotto i fumi dell'alcool e distratto dal cellulare mentre guidava un van da nove posti, si è schiantato contro una Mini d'epoca ferma al semaforo rosso, uccidendo il giovane avvocato che era alla guida e che era in attesa che scattasse il verde. Il professionista, Luca Andrea Latella, laurea in Bocconi, legale all'Eni, è morto per le gravi ferite riportate nell'urto. Il peruviano, risultato positivo all'alcol test (1.5 è il tasso rilevato) è stato prima portato a Niguarda per essere medicato, poi a San Vittore. Oggi il pm ha inoltrato al gip la richiesta di convalida dell'arresto e la misura della custodia cautelare in carcere.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati


Mauro D'Adda - Impresa funebre D'Adda

Musica per il funerale: collaborazione tra l’Impresa Funebre D’Adda e il maestro Paolo Oreni

L’impresa di Treviglio guidata da Mauro D’Adda può contare sul talento dell’organista di fama internazionale per valorizzare l’accompagnamento della cerimonia religiosa


Dott. Mario Mariotti - Studio Mariotti

Allo Studio Mariotti la cellulite si cura con la carbossiterapia

Mario Mariotti, direttore scientifico dello studio di Cremona, è stato tra i primi a utilizzare questa tecnica non invasiva che utilizza l'anidride carbonica per combattere gli inestetismi cutanei


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Casinó Campione
Aeroporto Malpensa