Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Porti: Signorini, l'evoluzione tecnologica è elemento chiave

Porti: Signorini, l'evoluzione tecnologica è elemento chiave

Effetto sul lavoro è positivo se guidato, devastante se subito

07 febbraio, 17:55

 "L'evoluzione tecnologica nei porti è un elemento chiave. L'effetto sul lavoro? Se guidato è positivo, se subito può essere devastante". Lo ha detto il presidente dell'Autorità portuale del Mar Ligure Occidentale, Paolo Signorini, parlando al convegno 'Definire le priorità per il futuro del lavoro portuale' alla Sala chiamata del porto di Genova dopo aver ricordato che lo scalo, con 3.500 addetti diretti è la prima industria della città. "I numeri che condividiamo con la Culmv ci fanno già vedere che la specializzazione ha in impatto diretto sulle chiamate, vengono chiamati di più al lavoro gli addetti specializzati, quindi l'evoluzione tecnologica ci impone specializzazione e corsi di formazione che dobbiamo assolutamente aggredire, sostenere, finanziare e promuovere". Automazione e digitalizzazione del lavoro portuale ridurranno l'occupazione nei porti di Genova e Savona? "Nel medio e lungo periodo c'è un rischio di sostituzione - ha spiegato Signorini - cioè addetti oggi impiegati in operazioni di imbarco e sbarco dovranno essere impiegati in altre attività. Se il saldo complessivo porterà una riduzione è un po' presto per dirlo. Se guardiamo i numeri degli addetti ai terminal mi verrebbe da dire di sì, però abbiamo ad esempio un numero crescente di addetti impiegati nell'attività logistica o di trasporto. Quindi per capire se il saldo degli addetti sarà inferiore o superiore occorre aspettare un po'".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: