Sinodo,Papa si commuove per vescovi Cina

'Non lasciamo soli i giovani nelle mani dei mercanti di morte'

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 3 OTT - La messa a piazza San Pietro ha aperto il Sinodo dei vescovi sui giovani e il Papa ha esortato a "rovesciare le situazioni di precarietà, di esclusione e di violenza, alle quali sono esposti i nostri ragazzi. I giovani, frutto di molte delle decisioni prese nel passato, ci chiamano a farci carico insieme a loro del presente con maggior impegno e a lottare contro ciò che in ogni modo impedisce alla loro vita di svilupparsi con dignità. Essi ci chiedono" che "non li lasciamo soli nelle mani di tanti mercanti di morte che opprimono la loro vita e oscurano la loro visione".
    Papa Francesco ha poi avuto un momento di commozione durante l'omelia, quando ha salutato i due vescovi della Cina, presenti per la prima volta a un Sinodo. Si è interrotto per l'emozione, poi è stato incoraggiato da un applauso dei fedeli in piazza.
    Il pontefice ha infine esortato a "sognare e sperare" e a non lasciarsi "soffocare e schiacciare dai profeti di calamità e di sventura né dai nostri limiti, errori e peccati".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: