COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Cosa differenzia gli apparecchi acustici tra loro e come sceglierli

Pagine Sì! SpA

Forma, grandezza, casa di produzione, tecnologia variano da apparecchio ad apparecchio. La scelta va fatta in base alle esigenze del paziente. “Oggi la tecnologia aiuta molto l’estetica – spiega l’audioprotesista Maurizio Serra di Udito Farm – e in molti casi gli apparecchi che è possibile utilizzare sono quasi invisibili

“Se c'è una patologia e un deficit dell’udito, si deve intervenire e porre rimedio - spiega il titolare di Udito Farm, Maurizio Serra - C’è da aggiungere però che gli apparecchi che abbiamo oggi a disposizione sono, in molti casi, protesi invisibili come gli IIC, purché si rientri nella possibilità fattiva da un punto di vista di quadro audiologico e morfologico del condotto. Quando insisto per la prevenzione è perché, prima si interviene, più possibilità si ha di risolvere ricorrendo ad apparecchi acustici piccoli ed esteticamente impercettibili”.

Approfondisci

Archiviato in