Pinotti:ok integrazione Difesa-P.Civile

Anche a Rigopiano abbiamo dimostrato unità

(ANSA) - ROMA, 10 MAR - Di fronte alle catastrofi naturali serve "un'integrazione forte" tra i corpi delle Forze Armate e la Protezione civile: "dobbiamo lavorare insieme e al meglio". Ed è quello che è avvenuto in occasione del terremoto del centro Italia sia della tragedia di Rigopiano. "Con la Protezione civile abbiamo lavorato benissimo ed esercitarsi insieme diventa fondamentale per essere sempre più pronti in caso di nuove emergenze", ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti, che oggi a Sestriere ha assistito a un'esercitazione dove hanno operato in sinergia diversi corpi dello Stato, squadre soccorso militare dell'Esercito, personale dei Carabinieri, squadre soccorso del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico, Guardia di Finanza e unità cinofile. L'esercitazione si è tenuta prima della cerimonia di chiusura per la cerimonia di chiusura dei CaSTA, i campionati sciistici delle truppe alpine. Pinotti ha anche incontrato una squadra di militari dell'esercito che è intervenuta a Rigopiano. E ricordando quei giorni ha detto : "quando siamo intervenuti insieme a Guardia di finanza, Esercito, Carabinieri abbiamo dato prova di grande capacità. E credo che i cittadini lo abbiano visto come siamo stati uniti come corpi dello Stato in momenti tragici e drammatici come il terremoto e la tragedia di Rigopiano". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA