• Sciopero trasporti 10 novembre 2017: disagio a Roma, a Milano bus regolari

Sciopero trasporti 10 novembre 2017: disagio a Roma, a Milano bus regolari

Problemi anche a Venezia, vaporetti fermi. Fs, Frecce regolari. Differita protesta controllori volo

Sono Roma e Venezia le città più colpite dallo sciopero generale proclamato per oggi dai sindacati di base. Nella Capitale si sono fermate subito dopo il termine della fascia di garanzia (le 8.30) tutte le metropolitane e le ferrovie urbane (Roma Lido e Termini-Centocelle) mentre rallentamenti ci sono stati anche per gli autobus. Nonostante l'apertura dei varchi del Centro storico si sono registrati code e aumento del traffico. La circolazione dei mezzi pubblici dovrebbe tornare regolare alle 17.00 quando si aprirà la seconda fascia di garanzia per chiudersi alle 20.00. Secondo l'Usb c'è stata un'alta adesione allo sciopero anche a Venezia con disagi soprattutto sul fronte dei vaporetti. E' invece regolare, secondo l'Atm, la circolazione delle quattro linee della metropolitana e dei mezzi di trasporto di superficie di Milano durante la prima parte dello sciopero generale dell'Usb. La protesta, al di fuori delle fasce di garanzia è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 a fine servizio. La seconda fascia di garanzia, quella nella quale i servizi sono assicurati, a Milano è dalle 15 alle 18. A Napoli sono chiuse Cumana e Circumflegrea mentee per i bus il servizio è a singhiozzo. Secondo l'Usb c'è un'alta adesione allo sciopero anche a Venezia con oltre il 70% nel trasporto su gomma. Per quanto riguarda le Ferrovie le Frecce circolano regolarmente ma ci sono alcuni disagi sui treni regionali. E' assicurato il collegamento fra Roma Termini e l'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. Sono garantiti i servizi essenziali per i treni regionali nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari (6.00-9.00 e 18.00-21.00).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA