Legale Trump, 'ho pagato io pornostar, nessun rimborso'

Cohen a Nyt, 'sborsato soldi di tasca mia, transazione legale'

Michael Cohen, legale di vecchia data di Donald Trump, ha pagato la pornostar Stormy Daniels di tasca propria e non é stato rimborsato per quanto sborsato. Lo riporta il New York Times citando un comunicato dello stesso Cohen. "Né la Trump Organization né la campagna di Trump sono state parte della transazione con Stephanie Clifford - si legge - e nessuna delle due mi ha rimborsato direttamente o indirettamente. Il pagamento a Clifford - sostiene - era legale e non era un contributo alla campagna o una spesa della campagna". Cohen torna così al caso di Stormy Daniels, il cui vero nome è Stephanie Clifford, e alla presunta relazione che questa avrebbe avuto con Trump nel 2006. Il legale ha pagato 130.000 dollari.

"Solo per il fatto che qualcosa non e' vero non significa che non possa danneggiare. Io proteggerò sempre Trump": lo ha detto Michael Cohen, legale di vecchia data di Donald Trump, suggerendo cosi' che il fatto di aver pagato di tasca propria la pornostar Stormy Daniels non significa che sia vero l'affaire che la donna ha sostenuto di aver avuto col tycoon in una intervista nel 2011. Cohen aveva inizialmente negato ogni pagamento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA