Cannes: 18 maggio, Oldman e ultimi 2 film in corsa

Sono Ayka e L'albero del pero selvaggio

Con l'arrivo di una delle ultime star di quest'edizione, l'inglese Gary Oldman protagonista di una masterclass e la discesa in campo degli ultimi due film in concorso (a rischio sorpresa nella serata dei premi), si conclude la selezione ufficiale del 71mo festival della Croisette.

- AYKA di Sergej Dvorzevoy con Samal Yeslyamova. IN CONCORSO. Rimasta incinta, Ayka si rende conto che non potrà assicurare un futuro al bambino, oberata dai debiti com'è, senza lavoro, senza nemmeno un tetto per tutte le notti. Ma il bambino nasce comunque e la madre è costretta ad abbandonarla, lei kirghisa e clandestina nelle strade di Mosca. Ma il richiamo della natura è più forte e la donna comincerà a cercare ovunque il bambino che ha volutamente perduto.

- L'ALBERO DEL PERO SELVAGGIO di Nuri Bilge Ceylan con Aydin Dogu Demirkol, Bennu Yildirimlar e Murat Cemcir. IN CONCORSO. Come spesso gli accade il grande regista turco, quattro volte premiato a Cannes compresa la Palma d'oro per "Winter Sleep" nel 2014, avvolge di poetico mistero una storia ordinaria. Il suo protagonista, Sinan, è uno scrittore dilettante che cerca l'ispirazione nel suo villaggio natale in Anatolia. Quando il romanzo è completato, Sinan si prodiga in ogni modo per pubblicarlo: spende tutti i risparmi, ma si trova anche prigioniero dei debiti lasciati dal padre. Il suo futuro sembra un vicolo cieco...

- UN CERTAIN REGARD. Annuncio dei premi della giuria presieduta da Benicio Del Toro.

- INCONTRO CON GARY OLDMAN. Allo scoccare dei suoi 60 anni (da poco compiuti) il più irregolare degli attori inglesi si racconta. Protagonista inquieto della scena sia in patria che a Hollywood, arriva a Cannes sulle ali dell'Oscar vinto nei panni di Winston Churchill in "L'ora più buia", ma è stato co-protagonista in saghe popolari da "Harry Potter " a "Batman - Il cavaliere oscuro". Ha messo piede su un set per la prima volta nel 1982, ha lavorato con registi come Stephen Frears, Luc Besson, Francis Coppola, Mike Leigh, Ridley e Tony Scott.

- QUINZAINE DES REALISATEURS. Annuncio dei premi dell'edizione del 50mo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA