Gotti, John Travolta torna al crime

Ascesa e caduta dell'ultimo boss di mafia

(ANSA) - ROMA, 25 SET - GOTTI di Kevin Connolly con John Travolta, Kelly Preston, Stacy Keach, Pruitt Taylor Vince, Spencer Lofranco, Chris Mulkey, Leo Rossi, Jordan Trovillion, William DeMeo, Chris Kerson.
    Ascesa e caduta dell'ultimo boss di mafia che con un colpo di mano si fece eleggere a capo della temutissima famiglia Gambino, giocò al gatto e al topo con l'Fbi per molti anni, morì. In carcere senza mai rinunciare al suo piglio arrogante e alla sua passione per l'eleganza e il potere. Una biografia impreziosita dall'interpretazione mimetica di John Travolta (Grease, Pulp Fiction).
    Il film, interpretato anche da Kelly Preston (I gemelli, Jerry Maguire), racconta la vera storia di uno dei più famosi e crudeli gangster dei nostri tempi. Diretto dall'attore e regista Kevin Connolly (Entourage, La verità è che non gli piaci abbastanza), ripercorre gli eventi che hanno definito la carriera criminale di John Joseph Gotti, capo della famiglia criminale Gambino, una delle più potenti organizzazioni malavitose di New York, gettando nuova luce anche sulla vita personale del famoso gangster.
    Il crime che ha per protagonista la star di Pulp Fiction, La febbre del sabato sera e, più recentemente, Le belve di Oliver Stone, racconta l'ascesa criminale del boss italo-americano, scomparso 16 anni fa per un cancro alla gola.
    Con il sottotitolo Un vero padrino americano (A Real American Godfather), il film racconta l'uomo che fu a capo della criminalità durante gli anni '80, divenendo praticamente una celebrità, sfoggiando vestiti eleganti e dando l'impressione di essere intoccabile di fronte alla legge.
    Per la star protagonista (John Travolta), Gotti rappresenta un ritorno ai progetti che si basano su vere storie di crimini.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA