Scala a mani nude Tour Eiffel, 7 ore sospeso nel vuoto

Poi afferrato dai soccorsi, ignoti i motivi. Evacuata la Torre

Ha 40 anni e non è un terrorista, ma soprattutto è una persona in grado di scalare a mani nude la Tour Eiffel: gambe penzoloni, seduto a 300 metri di altezza, per circa 7 ore ha tenuto Parigi col fiato sospeso il misterioso scalatore avvistato sulle travi un po' arrugginite della "Signora di ferro", prima di venire "afferrato" dai soccorritori e portato al sicuro. L'uomo sembra sia salito in ascensore verso l'ora di pranzo fino al secondo piano. Poi ha sorpreso i sorveglianti ed è scattato verso la ragnatela di ferro e - dalla parte esterna, senza attrezzatura e a mani nude - ha cominciato a salire verso il terzo piano come avesse le ventose. L'allerta è stata data dall'esterno - qualcuno lo ha visto ed ha avvertito la polizia - ancora prima che dall'interno: immediatamente, nel dubbio che si trattasse di un terrorista (ipotesi quasi subito esclusa), la Tour Eiffel è stata evacuata dalle centinaia e centinaia di turisti che erano impegnati - attorno alle 15 - nella visita forse più attesa del loro soggiorno a Parigi.

Via i turisti anche da Champ de Mars, tutta la spianata è stata sgomberata per consentire la massima libertà di movimento alla polizia e ai pompieri. Un pompiere, fin dalle 18, si è issato con le funi e, sospeso nel vuoto, ha parlato con l'individuo. Restano ignoti i motivi dell'azione, fonti giornalistiche sul posto hanno parlato di una minaccia di suicidio.


    Per motivi di sicurezza, durante l'intervento delle forze dell'ordine il monumento è stato completamente evacuato dai numerosi turisti presenti e l'intero quartiere è stato transennato.

 


   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA