Voto Gb: programma 100 giorni

Boris promette taglio tasse. Labour, 'sei un demagogo'

(ANSA) - LONDRA, 5 DIC - Brexit realizzata e una manovra di bilancio ad hoc con tagli fiscali e investimenti prioritari per scuola, sanità, sicurezza nelle strade. Sono le promesse del programma dei primi 100 giorni, in caso di vittoria elettorale, illustrate oggi ai sudditi di Sua Maestà da Boris Johnson a una settimana esatta dal cruciale voto britannico del 12 dicembre.
    Il premier conservatore, favorito nei sondaggi, ribadisce "la promessa assoluta" di portare il Regno fuori dall'Ue il 31 gennaio, se avrà "una maggioranza operativa" in Parlamento. E aggiunge l'impegno alla stesura di una finanziaria della Brexit: destinata a dare ossigeno al Paese per far fronte alle priorità, a iniziare dall'innalzamento oltre le 9500 sterline della soglia minima di tassazione legata all'assistenza (National Insurance).
    "Il solito guscio vuoto" demagogico, replica il Labour di Jeremy Corbyn, che insiste sulla giustizia sociale e sul rilancio dei servizi e dell'istruzione pubblica per cercare di ridurre il divario di consensi nelle previsioni.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA