Gaza, 37 manifestanti feriti al confine

Hamas, nessun accordo con Israele. Sassate ad auto amb. Qatar

(ANSA) - TEL AVIV, 9 NOV - Sono 37 i manifestanti palestinesi feriti durante gli scontri con l'esercito israeliano alla frontiera tra Gaza e lo stato ebraico durante la 'Marcia del Ritorno' appoggiata da Hamas. Lo dicono fonti mediche della Striscia aggiungendo che tra i feriti ce ne è uno grave oltre a 6 minori, 9 donne e un paramedico volontario. Alcune stime hanno riferito di 10 mila manifestanti in cinque punti lungo il confine. Il leader di Hamas Yahya Sinwar, che ha partecipato ad una delle dimostrazioni, ha detto che "non c'e' un accordo con Israele. Ci sono intese con i nostri fratelli egiziani, del Qatar e con l'Onu per togliere l'assedio". Secondo Sinwar le Marce continueranno e i soldi del Qatar, 15 milioni arrivati oggi a Gaza per pagare i dipendenti pubblici di Hamas, non hanno nulla a che fare con un accordo con Israele. L'agenzia Maan ha riferito che il convoglio di auto dell'ambasciatore qatarino al-Emadi è stata però presa a sassate dai manifestanti della Marcia mentre era in visita nel campo profughi di Al-Awda.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA