Scuola: fenomeno dispersione in calo, ma resta gap Nord-Sud

Pubblicato report Miur su abbandoni studi in Medie e Superiori

La dispersione scolastica è in calo, ma resta il divario fra Nord e Sud, sia alle Medie sia alle Superiori. I maschi sono più coinvolti delle femmine, così come percentuali più alte si registrano fra i ragazzi immigrati che non sono nati in Italia. E' questo il quadro sul fenomeno degli abbandoni scolastici che emerge da un report del Miur pubblicato oggi.
    Nel passaggio dall'anno scolastico 2015-2016 a quello successivo (2016-2017) dei 556.598 ragazze e ragazzi che hanno frequentato il terzo anno delle Medie, 34.286 sono usciti dal sistema scolastico, pari al 6,16% della platea di riferimento; il 4,47% è passato alla formazione professionale regionale, l'1,61% ha abbandonato del tutto.
    L'abbandono alle Superiori è del 4,3% (112.240 ragazzi). E' molto elevato nel primo anno di corso (7%) e i maschi abbandonano più delle femmine. Tra le regioni con maggiore abbandono spiccano Sardegna, Campania e Sicilia, con punte rispettivamente del 5,5%, del 5,1% e del 5,0%. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA