Post-it

Avio va in Borsa con Space2, titolo vola

A.d. Ranzo, "da oggi lo Spazio è più vicino"

Post-it

MILANO - "Da oggi lo spazio è più vicino". Con queste parole l'amministratore delegato Giulio Ranzo ha salutato il debutto alla Borsa di Milano di Avio, azienda italiana specializzata nei sistemi di propulsione spaziale per il lancio in orbita dei satelliti.

In Piazza Affari il titolo dell'azienda di Colleferro in apertura di seduta è arrivato a sfiorare un +11% sul prezzo iniziale di 12,57 euro. Lo sbarco in Borsa è arrivato dopo la fusione di Avio con la spac Space 2. All'operazione partecipa Leonardo Finmeccanica, azionista di Avio dal 2003, che sale al 28% della società. Insieme a Finmeccanica e Space 2 nell'azionariato di Avio entrano anche oltre 40 manager della società, che nel complesso deterranno una quota pari circa il 4% del capitale.

"E' la prima volta che un produttore di lanciatori spaziali si quota in Borsa. Siamo una public company tecnologica, con oltre 100 anni di storia, la prima al mondo specializzata nella produzione di vettori spaziali che portano in orbita i satelliti che rendono la nostra vita sulla terra più facile e sicura" ha sottolineato Ranzo dopo il tradizionale suono della campanella che ha dato il via alle contrattazioni. Alla cerimonia a Palazzo Mezzanotte hanno partecipato tra gli altri l'astronauta Samantha Cristoforetti e Urbano Cairo, azionista della spac. "E' un investimento personale, un'iniziativa mia privata. Ho incontrato più volte il management e mi ha fatto una grandissima impressione. Avio è una società che ha un grandissimo potenziale" ha spiegato Cairo, primo azionista di Rcs.

Avio è presente in Italia, Francia e Guyana Francese con cinque insediamenti che impiegano circa 760 persone. Tra i clienti principali figura l'Agenzia Spaziale Europea (Esa), mentre lo scorso settembre la società di Colleferro ha lanciato in orbita quattro satelliti per Google Maps. "La quotazione ci permetterà di accelerare i nostri investimenti per la crescita e lo sviluppo di nuovi prodotti. Dal 2015 stiamo lavorando al nuovo lanciatore Vega C e ai motori del primo stadio dell'Ariane 6 che voleranno nel 2019 e 2020. Dall'inizio dell'anno abbiamo iniziato lo sviluppo di Vega E che volerà nel 2025" ha spiegato ancora Ranzo.

"Avio si quota sul segmento Star con un flottante molto elevato (superiore al 65%, ndr), posizionandosi tra le aziende eccellenti apprezzate dagli investitori di tutto il mondo. Attraverso la quotazione, la società potrà proseguire il suo percorso di sviluppo basato su contenuti altamente tecnologici e proiettato al mercato globale" ha commentato l'ad di Borsa Italiana, Raffaele Jerusalmi. La quotazione di Avio segna la decima operazione dell'anno e il terzo debutto sul mercato principale di Piazza Affari.

Archiviato in