• Serie A: Fiorentina Juventus 0-2, bianconeri a +2 sul Napoli

Serie A: Fiorentina Juventus 0-2, bianconeri a +2 sul Napoli

Gol di Bernardeschi e Higuain. Pipita: 'un passo grande verso lo scudetto'

Un gol del fischiatissimo ex, con una magnifica punizione dal limite dell'area, e uno del bomber Higuain decidono la sfida del Franchi tra Fiorentina e Juventus, che vince 2-0 una partita complicata e scavalca ancora il Napoli al primo posto. Bernardeschi non ha avuto paura di sbagliare all'11' st quando ha avuto la palla buona e ha sbloccato il risultato dopo un primo tempo ricco di emozioni. I viola, aggressivi, hanno sperato in un rigore concesso dall'arbitro per un mani di Chiellini ma la Var lo ha annullato per un precedente fuorigioco di Benassi. Poco dopo sfortunato Gil Dias, che al termine di un contropiede ha colpito il palo alla destra. Dopo la rete di Bernardeschi, la Fiorentina ha cercato di reagire e Buffon ha evitato il pari gettandosi tra i piedi di Thereau, mantenendo ancora inviolata la propria porta. Al 41', tutto libero, Higuain non ha sbagliato il raddoppio, blindando la vittoria. Domani il Napoli, che ospita la Lazio, è chiamato a rispondere.

Higuain, "un passo grande verso lo scudetto"  - "Qui non è mai facile vincere. Non abbiamo fatto una gara strabiliante ma queste partite sono così. E' un passo grande verso lo scudetto. Il gol di Bernardeschi? Me lo aspettavo e sono molto felice per lui". Lo ha detto l'attaccante della Juventus, Gonzalo Higuain, ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria a Firenze.

Allegri: "stiamo facendo numeri importanti" - "Dobbiamo fare i complementi ai ragazzi e alla Fiorentina che ci ha messo grande pressione, soprattutto nel primo tempo dove abbiamo rischiato. Poi la ripresa è stata diversa e abbiamo fatto qualcosa in più. Le partite non sono tutte uguali, non possiamo sempre giocare al 100%". L'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, commenta così a Premium Sport la vittoria a Firenze. "Abbiamo fatto bene in fase difensiva. Sapevamo che avremmo trovato delle difficoltà ma voglio fare i complimenti ai ragazzi perché qualche numero positivo lo stiamo facendo: 62 punti e un gol subito nelle ultime 16 partite. Dobbiamo continuare così". Allegri poi parla del rigore dato e quindi tolto alla Fiorentina: "Aspettavo la decisione dell'arbitro. L'attesa è stata lunga e fortunatamente è stato tolto il rigore. Dal vivo ho pensato ci fosse un fallo sull'azione prima ma poi dalla tv si vedono molte altre cose". "Ora - prosegue il tecnico bianconero - dobbiamo recuperare le energie per la Champions. Sarebbe bello chiudere la pratica Tottenham a Torino ma sarà molto difficile, dovremo fare una gara attenta, loro sono una squadra molto fisica e tecnica e dovremo fare bene. Dybala deve recuperare al meglio, difficile sia a disposizione".

Pioli: "fuorigioco Benassi? Arbitro doveva rivedere" - "In una gara così equilibrata gli episodi determinano il risultato. Sul rigore 'revocato' ci hanno messo una vita per decidere, poi ci hanno detto che non hanno dato il penalty per il fuorigioco di Benassi ma non è possibile che non sia stato considerato il doppio tocco di Alex Sandro. L'arbitro doveva andarlo a rivedere e lì avrebbe capito che il terzino della Juve ha fatto due tocchi". L'allenatore della Fiorentina, Stefano Pioli, commenta così a Premium Sport un episodio-chiave della gara con la Juventus. "Benassi non è in fuorigioco perché Alex Sandro tocca il pallone due volte. Poi magari avremmo perso lo stesso ma l'arbitro doveva rivederlo - insiste l'allenatore viola -. Non siamo riusciti a sfruttare le occasioni avute e poi diventa difficile recuperare la Juve una volta che va in vantaggio. Peccato perché abbiamo giocato con grande spirito e potevamo uscire dal campo con un risultato positivo". "Errore di Sportiello sul gol di Bernardeschi? La barriera è stata messa male e per me ci voleva qualche giocatore in più perché era un tiro dal limite: potevamo difendere meglio, abbiamo concesso troppo spazio".

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA