Bebe Vio oro nel fioretto ai Mondiali paralimpici di scherma

Trionfo dell'azzurra, battuta in finale 15-3 la russa Boykova

ROMA - Bebe Vio ha conquistato la medaglia d'oro nel fioretto individuale, categoria B, ai Mondiali paralimpici di scherma in corso a Fiumicino (Roma). L'azzurra, dopo aver vinto tutti i match del proprio girone, ha superato ai quarti di finale la georgiana Irma Khetsuriani con il punteggio di 15-5. In semifinale è poi arrivata la vittoria per 15-1 sulla russa Irina Mishurova, prima della finalissima che ha visto la paralimpionica di Rio superare l'altra russa Viktoria Boykova col punteggio di 15-3.

"Ho vissuto un'ansia incredibile in questi giorni. La medaglia più grande è stata proprio superare e gestire la tensione. Non volevo abdicare dopo Rio e quindi ce l'ho messa tutta. Dall'estate mi sono chiusa in palestra tutti i giorni ad allenarmi, rinunciando a tutto: ora provo una gioia immensa". Bebe Vio non nasconde la felicità per l'oro conquistato ai mondiali di scherma paralimpica al via da oggi a Fiumicino: "IL peggior incubo in questi giorni - aggiunge la campionessa azzurra - è stato fare i conti con chi mi diceva 'tanto vinci facile'. La dedica? Alla mia squadra". Bebe Vio ha svelato un piccolo retroscena: Jovanotti nei giorni scorsi le ha mandato il suo nuovo inedito, raccomandandosi di non farlo ascoltare a nessuno. "L'ho canticchiato mille volte, mi ha aiutato in questa vigilia delle gare, ma Lorenzo stai tranquillo non lo ha sentito nessuno" sorride la neo campionessa iridata, che torna in pedana sabato per la prova a squadre.

"Con la vittoria della medaglia d'oro ai mondiali di scherma paralimpica Bebe Vio conferma di essere un talento straordinario e punta di diamante di un movimento in grande condizione. A un anno di distanza da Rio 2016 festeggiamo un'altra splendida vittoria figlia della tenacia e della forza di determinazione di una ragazza che non si ferma mai. Bebe continua ad essere un esempio positivo nello sport e nella vita". Il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli si complimenta così con la campionessa azzurra, dopo il titolo iridato vinto nella prova di fioretto. "E' stata un'altra fantastica giornata per la scherma paralimpica italiana e per l'intero movimento grazie anche al magnifico argento nella spada, categoria B, vinto da Alessio Sarri - ha aggiunto Pancalli -. Alessio è un atleta con una lunga carriera alle spalle che ci dimostra come con la passione, la costanza e la forza di volontà si possono raggiungere traguardi importanti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA