F1: Barrichello, sono guarito da tumore

Ex pilota: "io fortunato, solo pochi non hanno ricadute"

(ANSA) - SAN PAOLO, 17 APR - "Ho avuto un tumore, mi è stato rimosso e quando sono uscito dall'ospedale mi è stato detto che solo il 14% delle persone che ne ha avuti di questo tipo non ha ricadute. Sono un uomo fortunato". La confessione è di Rubens Barrichello fatta in un programma di TvGlobo, quando l'ex pilota di F1 ha mostrato una vistosa cicatrice sul collo. La scoperta della malattia risale allo scorso febbraio. "Ero a casa e mi stavo facendo una doccia - ha raccontato Barrichello -, quando mi è venuto un dolore molto forte alla testa. Mi sono sdraiato a terra perché non volevo svegliare nessuno, però il dolore era troppo forte. Ho capito che era una cosa seria, bisognava andare in ospedale: grazie a Dio mia moglie Silvana era a casa e insieme abbiamo deciso di chiamare un amico medico. Lui ha capito subito che non stavo bene Quando sono arrivato, hanno messo un catetere nell'inguine e la vena si era chiusa. Quando ho lasciato l'ospedale, mi è stato detto che solo il 14% delle persone va via bene come è capitato a me".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA