Vodafone connette auto e oggetti smart

Debutta la piattaforma consumer per Internet delle cose

MILANO - Dall'automobile agli oggetti 'smart' sempre connessi alla rete: Vodafone raccoglie la sfida dell'Internet delle cose (IoT) per il mercato consumer e lancia in Italia, Germania, Spagna e Regno Unito la sua piattaforma dedicata 'V by Vodafone' svelata questa mattina a Milano insieme ai primi dispositivi compatibili.
    Quattro i prodotti disponibili già da oggi: una videocamera per la sicurezza domestica con cui monitorare e registrare quello che succede tra le mura di casa, un dispositivo per l'automobile che abilita diverse funzioni tra cui la chiamata di "Sos" in caso di emergenza, una medaglietta "smart" da appendere al collare di Fido e Micio per monitorarne l'attività, un'etichetta connessa per borse e valigie per ridurre rischi di furto e smarrimento. Questi dispositivi si connetteranno alla rete Vodafone grazie alla V-Sim, la nuova scheda sim per l'IoT, e all'applicazione per smartphone da cui gestire tutti gli oggetti connessi.
    "L'Internet delle cose ha già iniziato a modificare il modo di fare business", afferma Vittorio Colao, ceo del Gruppo Vodafone, e "nei prossimi dieci anni l'espansione dell'IoT nel mercato consumer comporterà un cambiamento altrettanto radicale nel modo di vivere delle persone, nelle loro case e nel tempo libero". Con questa novità il gruppo di telecomunicazioni punta a cavalcare una rivoluzione che entro il 2020, secondo stime citate dalla compagnia, conterà oltre 370 milioni di oggetti di elettronica di consumo e "smart home" in grado di connettersi alle reti IoT nei Paesi in cui Vodafone è presente. Oggi sono 50 milioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA