01:39

Borsa: Tokyo, apertura piatta (+0,08%)

Cambi: yen più forte su dollaro ed euro

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - TOKYO, 17 DIC - La Borsa di Tokyo avvia la prima seduta della settimana all'insegna della cautela, dopo il ribasso di venerdì a Wall Street e in attesa di maggiori indicazioni questa settimana sul fronte macroeconomico dalle banche centrali di Stati Uniti e Giappone. Il Nikkei segna una variazione appena positiva dello 0,08%, a quota 21.391,73. Sul mercato dei cambi lo yen si apprezza leggermente sul dollaro a 113,40 e sull'euro a 128,20.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

22:30

Serie A: Roma-Genoa 3-2

Vittoria in rimonta dei giallorossi nel posticipo

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - La Roma batte il Genoa 3-2 nel posticipo domenicaLE della 16/a giornata di serie A e salva la panchina di Di Francesco. La partita dell'Olimpico, sotto la pioggia, si mette subito male per i giallorossi: una papera di Olsen regala a Milik il 12/o centro stagionale, Fazio rimette le cose a posto di testa ma subito Hiljemark trafigge di nuovo il portiere danese. Nel buio del gioco giallorosso, un lampo di Kluivert fissa il 2-2 al 45'. Olsen fa il bis in negativo a inizio ripresa su un tiro di Lazovic, ma un fuorigioco precedente del Genoa grazia il portiere e la Roma, che completa la rimonta con Cristante.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

22:21

Salviuni, andrei a prelevare Battisti

Ancora nessuna traccia, polizia diffonde foto con travestimenti

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Cesare Battisti non si trova e la polizia federale brasiliana ha diffuso 20 foto segnaletiche con diversi possibili travestimenti. Ma se si trovasse, Matteo Salvini dice che, "se arrivasse un invito" sarebbe pronto a volare in Brasile per andare a prelevarlo personalmente.
    L'invito sarebbe quello del presidente brasiliano Jair Bolsonaro - che assumerà ufficialmente la carica il primo gennaio - con il quale il leader leghista racconta di 'messaggiarsi' e, per questa ragione, di essere tacciato di "estremista e fascista".
    Nel tentativo di trovare l'ex terrorista la polizia ha diffuso 20 foto di Battisti con la simulazione- di altrettanti possibili travestimenti: con e senza diversi tipi di berretti, con la testa rasata, con differenti varianti di occhiali, con e senza barba e baffi grigi e castani. E chiede in una nota a chiunque abbia notizie di telefonare o inviare una mail. Ma nessuna ipotesi è scartata, compresa quella di una fuga all'estero.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

22:14

Brasile, si consegna il guru delle star

Ricercato per decine de denunce di abusi sessuali

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - SAN PAOLO, 16 DIC - Joao Texeira da Faria, il medium-guaritore brasiliano noto come Joao de Deus (Giovanni di Dio), si è consegnato oggi alle autorità, che lo hanno arrestato con l'accusa di abusi sessuali che avrebbe commesso per anni con decine delle sue "fedeli". Secondo informazioni diffuse dai media locali, Joao de Deus ha dato appuntamento alla polizia all'incrocio di due strade nei dintorni di Abadiania, la località dello stato di Goias dove da anni ha istallato il suo centro di "cure spirituali".
    Le autorità brasiliane consideravano il guru latitante, dopo aver tentato in vano di arrestarlo in applicazione di un'ordinanza emessa sabato dalla Procura federale, dopo che almeno 300 donne lo hanno accusato di aver abusato sessualmente di loro durante presunti trattamenti taumaturgici. Secondo quanto riporta il quotidiano Folha de Sao Paulo, Joao de Deus è arrivato all'appuntamento con la polizia a bordo dell'automobile di uno dei suoi avvocati, che aveva negoziato la sua consegna, e sembrava preoccupato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

21:48

Maduro non invitato giuramento Bolsonaro

Lo ha annunciato il futuro ministro degli Esteri, Araujo

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - SAN PAOLO, 16 DIC - Il futuro ministro degli Esteri brasiliano, Ernesto Araujo, ha detto che il leader venezuelano Nicolas Maduro non è stato invitato all'insediamento presidenziale di Jair Bolsonaro, il primo gennaio a Brasilia.
    La decisione, ha scritto Araujo su Twitter, è stata presa "per rispetto al popolo venezuelano", giacché "non c'è posto per Maduro in una celebrazione della democrazia e del trionfo della volontà popolare".
    "Tutti i Paesi del mondo dovrebbero smettere di appoggiarlo e unirsi per liberare il Venezuela", ha aggiunto il futuro capo della diplomazia brasiliana.
    Il Brasile fa parte del cosiddetto Gruppo di Lima, che riunisce la grande maggioranza dei Paesi del continente americano che, insieme agli Usa e all'Unione Europea, non riconoscono la legittimità delle elezioni in Venezuela, del maggio scorso, nelle quali Maduro è stato rieletto presidente per un secondo mandato, che deve iniziare il prossimo 10 gennaio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

21:46

Afghanistan,colloqui Usa-Talebani in Eau

Annuncia portavoce jihadisti. Partecipano Riad, Eau, Pakistan

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ISLAMABAD, 16 DIC - Si tiene sabato negli Emirati arabi uniti (Eau) un nuovo incontro tra rappresentanti dell'ufficio politico dei Talebani afghani e inviati del governo Usa. Lo ha annunciato questa sera il portavoce dei Talebani, Zabibullah Mujahid, confermando una notizia data venerdì dal presidente pachistano Imran, Khan. Il portavoce ha aggiunto che ai colloqui parteciperanno anche rappresentanti degli stessi Emirati, dell'Arabia Saudita e del Pakistan. Nel novembre scorso rappresentanti dei Talebani avevano preso parte a consultazioni sul futuro dell'Afghanistan prima a Mosca e poi in Qatar con l'inviato speciale degli Usa, Zalmay Khalilzad. Gli sforzi diplomatici per trovare una soluzione allo strisciante conflitto afghano, in corso ormai da 17 anni, stanno prendendo maggior vigore negli ultimi tempi. I Talebani controllano attualmente una quantità di territorio maggiore di quanto abbiano mai avuto nelle loro mani a partire dall'invasione americana del 2001.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

21:37

Strasburgo, morto amico Megalizzi Bartek

Cronista e amico del trentino, colpito alla testa insieme a lui

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - PARIGI, 16 DIC - Si aggrava il bilancio dell'attentato di martedì scorso a Strasburgo: è morto oggi pomeriggio, secondo quanto appreso da Le Monde, Barto Pedro Orent-Niedzielski, 35 anni, detto Bartek, rimasto fino ad oggi in coma profondo. Barto, strasburghese, anch'egli giornalista, era amico di Antonio Megalizzi, lo ospitava quando veniva a Strasburgo ed era vicino a lui quando il terrorista Cherif Chekatt ha sparato e anche lui era rimasto colpito alla tesrìta.
    Chekatt infatti gli aveva puntato la pistola in fronte e aveva fatto fuoco.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

21:16

Incidente bus, vittima donna lombarda

Nicoletta Nardoni era sposata e mamma di due bambini piccoli

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - COMO, 16 DIC - Si chiamava Nicoletta Nardoni e viveva nel Comasco, a Mozzate, la donna morta in Svizzera a bordo dell'autobus della compagnia Flixbus. La famiglia è stata informata dai carabinieri di Como su richiesta della polizia cantonale. La donna era nata a Saronno, in provincia di Varese.
    Nicoletta Nardoni, la vittima italiana dell'incidente stradale avvenuto prima dell'alba in un tratto stradale ghiacciato in Svizzera, era sposata e mamma di due bambini ancora piccoli.
    Salita a bordo del pullman, secondo quanto si apprende, era diretta a Zurigo per fare visita a un familiare.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:00

Deputata M5S picchiata a supermarket

Uomo la insulta e la aggredisce, costola fratturata e contusioni

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Aggredita e picchiata nel parcheggio di un supermercato a Nuoro. Vittima Mara Lapia, parlamentare Cinquestelle. Mentre ieri sera - ma i fatti sono emersi oggi - era alla cassa del supermarket, un uomo, anche lui in fila per pagare, l'ha prima pesantemente offesa, poi nel piazzale del parcheggio l'ha raggiunta e colpita violentemente. La donna, che ha riportato una costola rotta, problemi al polmone e numerosi contusioni, è stata trasportata dal 118 all'ospedale S.Francesco di Nuoro. Nelle ore successive è stata dimessa ed è rientrata a casa. L'aggressore è stato identificato e a breve scatterà una denuncia nei suoi confronti. Solidarietà nei confronti della deputata è stata espressa da esponenti politici di tutti gli schieramenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:58

Roma, difesa a 3 e Schick in panchina

Contro il Genoa Di Francesco manda in panchina Schick e Pastore

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Difesa a tre, Zaniolo falso nove in attacco. Nella partita forse decisiva per la sua permanenza in panchina Eusebio Di Francesco rischia tutto puntando su una formazione ma vista in stagione. La Roma che scende in campo col Genoa allo stadio Olimpico infatti abbandona il 4-2-3-1 e opta sul 3-4-3 che prevede Olsen tra i pali Manolas, Fazio e Juan Jesus in difesa, Florenzi, Cristante, Nzonzi e Kolarov a centrocampo e l'inedito tridente offensivo composto da Under, Kluivert e Zaniolo falso nove. Bocciatura quindi per Schick, che si accomoda in panchina assieme a Pastore e Perotti. Tra gli ospiti invece nessuna novità rilevante, con Prandelli che si affida in attacco al duo Piatek-Kouamé.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:37

Incassi Usa, Spider-man animato è al top

Per la 13/ma volta guida gli incassi un film da Marvel Comics

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - 'Spider-man: un nuovo universo' di Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman, in Italia dal 25 dicembre con Warner Bros, domina il box office americano del weekend, con un record: il più grande esordio per un film animato nel mese di dicembre. Sono 35 milioni 400 mila dollari stimati di incasso e per la 13/ma volta quest'anno al numero uno del box office Usa c'è un film adattato dalla Marvel Comics. Al secondo posto, a netta distanza con 17 milioni 210 mila dollari, un altro film Warner: The Mule di e con Clint Eastwood, con anche Bradley Cooper. Il terzo posto è per un altro film animato, The Grinch che mette ulteriori 11 milioni di dollari nel già ricchissimo bottino d'incasso: 239 milioni 288 mila dollari

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:35

Klopp batte Mourinho,Liverpool torna 1/o

3-1 ad Anfield con Shaqiri mattatore, Chelsea vince, Arsenal ko

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il posticipo della 17ma giornata di Premier vale di nuovo il primato per il Liverpool di Jurgen Klopp che ad Anfield batte 3-1 il Manchester United e si riprende la testa della Premier, lasciata per 24 ore al City, da stasera di nuovo a -1 (45 contro 44). L'uomo-match è stato lo svizzero Shaqiri che da subentrato (al 79' sul punteggio di 1-1), entra e decide le sorti del big match: prima trova il 2-1 con un destro sotto la traversa (73') e poi chiude i conti sette minuti più tardi con un tiro secco dal limite. Lo United di Mourinho resta malinconicamente al 6/o posto in classifica, a 11 punti dalla zona Champions. Quarto posto occupato dal Chelsea (37 punti) di Maurizio Sarri oggi 'corsaro' in casa del Brighton (1-2) grazie alle reti di Pedro e Hazard. Nel terzo posticipo domenicale, sorprendente sconfitta dell'Arsenal sconfitto (3-2) sul campo del Southampton che ha lasciato l'ultimo posto in classifica al Fulham di Claudio Ranieri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:02

Parroco, con Salvini Gesù non si salvava

Vescovi (Lega), 'Omelia-choc è fuori luogo, faccia mea culpa'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - AGLIANA (PISTOIA), 16 DIC - "Bisogna ricordarsi che la famiglia di Gesù fu costretta, visto l'infanticidio ordinato da Erode, ad emigrare in Egitto, come ci dice il Vangelo. Ma non lo avrebbe potuto fare se ci fosse stata una legge sui migranti come c'è oggi in Italia". Lo ha detto don Paolo Tofani, parroco di San Piero ad Agliana (Pistoia) nell'omelia domenicale. "Ho parlato anche della legge Salvini - aggiunge il sacerdote - dicendo che è inutile fare il presepe e poi ostentare segni cristiani se poi quando ci inchiniamo alla grotta di Betlemme non viviamo quello che Gesù ci ha insegnato cioè l'accoglienza, l'amore, la misericordia, la disponibilità al servizio". Le parole del sacerdote hanno suscitato la protesta del senatore della Lega Manuel Vescovi che parla di "frase-choc": "Da cattolico - dice - sono rimasto sbalordito e amareggiato da quanto riferitomi da alcuni fedeli" e la "frase, se davvero pronunciata sarebbe gravissima e non in linea con lo spirito di chi veste l'abito talare, chi l'ha detta faccia mea culpa".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA