17:12

Bankitalia: -1000 sportelli banche 2016

Numero istituti di credito in calo da 644 a 604

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 22 MAG - Nuovo forte calo degli sportelli bancari in Italia nel 2016. Secondo quanto si ricava dalle tabelle della Banca d'Italia sono scesi di circa 1.000 unità a quota 29.000 contro i 30.259 del 2015. Erano 33mila nel 2010. In diminuzione anche il numero delle banche, sceso lo scorso anno da 644 a 600. Numero questo destinato a calare ulteriormente viste le fusioni in corso in queste settimane nel mondo del credito cooperativo e l'assorbimento delle 4 banche nel gruppo Ubi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



16:03

Delrio, voto non è merce di scambio

Ministro, il Pd non chiede elezioni anticipate

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - GENOVA, 22 MAG - "La legge elettorale non è una merce di scambio. Il Pd non chiede elezioni anticipate e quindi non c'è nessuno scambio da fare. Io credo che dobbiamo concentrarci tutti insieme per dare al paese una legge elettorale che consenta governabilità e centralità dei problemi del cittadino e non delle correnti dei partiti". Lo ha detto il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Graziano Delrio a margine di un incontro elettorale a sostegno del candidato del centrosinistra a Genova Gianni Crivello commentando possibili intese con Forza Italia sulla legge elettorale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

16:00

L. elettorale: Martina, ok a confronto

Dobbiamo lavorare tutti per legge di stampo europeo

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - NAPOLI, 22 MAG - "C'è un lavoro in commissione che ha i suoi tempi. Noi abbiamo detto quello che dovevamo dire in termini di disponibilità al confronto. Credo che dobbiamo lavorare tutti perché in modo rapido si arrivi ad una ipotesi sulla base del testo che abbiamo presentato e che si discuterà a breve, come abbiamo detto anche in queste ore". Così il ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, a Napoli, a chi gli chiedeva in merito al fatto che il leader di Ap, Angelino Alfano, ha detto di avere le "mani libere" dopo l'ipotesi di apertura di un confronto del Pd con Silvio Berlusconi.
    "Massima disponibilità a confrontarci - ha aggiunto- l'importante è dare agli italiani una legge elettorale di stampo europeo utile".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


15:40

Sorrentino, il mio film su Berlusconi

In giuria con responsabilità. Prima o poi film su Napoli vitale

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - CANNES, 22 MAG - "Perché un film su Berlusconi? Perché sono italiano e voglio fare film sugli italiani.
    Berlusconi è un archetipo dell'italianità e attraverso lui puoi raccontare gli italiani", dice Paolo Sorrentino confermando il suo prossimo film, con Toni Servillo protagonista e riprese a Roma. Giurato di Cannes 70, spiega che dentro la giuria "le relazioni sono fantastiche, c'è un grande rispetto reciproco, abbiamo tutti noi personalità molto forti, ma anche un grande senso di democrazia. Il presidente Almodovar, che prende molto sul serio il destino dei film e dei registi che li hanno realizzati, richiede attenzione ai giurati, ci invita ad essere responsabili e attenti e franchi nei confronti dei film che stiamo vedendo". Ad un film su Napoli, racconta Sorrentino in un'intervista realizzata dal festival, "penso davvero da tantissimo tempo, ma non è ancora arrivato il momento di parlarne. Napoli è una città che appartiene alle mie emozioni, la presenterò aperta al mare, racconterò la sua grande vitalità".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:26

Kidman, benvenute le nuove sfide

The Killing of a Sacred Deer, Lanthimos tra pieghe della follia

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - CANNES, 22 MAG - Nicole Kidman regina del festival di Cannes con quattro film. "Si è vero sono tanti film, ma è solo un'inattesa coincidenza. Ho cambiato il mio modo di relazionarmi al lavoro, con meno ansia di controllare e più voglia di lasciarmi andare. Ecco forse essere qui con tante opere e tutte così diverse è il risultato di questo nuovo atteggiamento, essere aperta e disponibile anche a cose emotivamente impegnative, coraggiosa e audace nelle scelte.
    Benvenute le sfide nuove", dice l'attrice, 50 anni il 20 giugno, nel giorno in cui passa in concorso The Killing of a Sacred Deer di Yorgos Lanthimos, tra i titoli più attesi.
    Nel film, una commedia dark che vira sull'horror, Kidman è la moglie di un chirurgo (Colin Farrell) e madre algida dell'adolescente Kim (Raffey Cassidy) e del piccolo Bob (Sunny Suljc), trascinata nel gorgo di una tragedia greca scatenata dal ragazzo Martin (Barry Keoghan). Il rapporto tra il brillante medico e il giovane si rivelerà di morte.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Pubblicità