Si allarga inchiesta su finte cremazioni

Anche salme trentine e altoatesine sono passate per il capannone

(ANSA) - BOLZANO, 20 APR - Si allarga l'inchiesta sulla truffa con finte cremazioni. Nel capannone a Scurelle sarebbero infatti passate anche salme dal Trentino e dall'Alto Adige e non solo del Veneto. Sarebbero vari i Comuni con contratti con la ditta ora sotto inchiesta per vilipendio di cadavere.
    Come ha ribadito la presidente della Federazione trentina della cooperazione, Marina Mattarei, "si tratta di una cooperativa che non aderisce alla Federazione, e per questo a noi sconosciuta, che peraltro ha recentemente deliberato la trasformazione in srl".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai alla rubrica: Pianeta Camere