Agricoltura:Bauernbund,nuovi servizi per i venditori diretti

(ANSA) - BOLZANO, 03 DIC - Un numero maggiore di prodotti agricoli regionali e più venditori diretti: è l'obiettivo dell'Unione Agricoltori/Südtiroler Bauernbund che ha messo in campo nuovi servizi che vanno dalla formazione alla ricerca e sviluppo del prodotto.
    "Attualmente in Alto Adige sono circa 600 i venditori diretti che offrono prodotti locali contadini e nei prossimi dieci anni a questi si aggiungeranno almeno 250 nuove imprese", ha detto il presidente del Bauernbund, Leo Tiefenthaler.
    Per la prima volta verrà offerto un corso di 28 giorni per i venditori diretti, con lezioni specialistiche, "coaching" individuale e visite aziendali. "La prima edizione del corso è già iniziata la scorsa settimana con sedici partecipanti iscritti", ha spiegato il direttore Siegfried Rinner.
    Un altro punto debole finora è stata la consulenza. "Per affrontare questo verrà presto creato e messo a disposizione un pool di consulenti", annunciano i vertici dell'Unione agricoltori che intende sostenere i venditori diretti anche con attività di ricerca e sviluppo. "Una futura collaborazione più stretta tra Noi Techpark, la Libera Università di Bolzano ed il dipartimento Innovazione & Energia dell'Unione Agricoltori/Südtiroler Bauernbund dovrebbe portare a nuovi prodotti innovativi e migliorerà il processo di produzione di prodotti già esistenti - ha spiegato Hans J. Kienzl, responsabile del reparto marketing del Bauernbund - Temi centrali della collaborazione sono le ricerche di mercato, lo sviluppo del prodotto, l'analisi del processo produttivo e il confezionamento".
    Verrà, inoltre, rafforzata la comunicazione per le aziende con il marchio "Gallo Rosso" e sui social network per conquistare il segmento premium nella vendita diretta di prodotti locali di qualità. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie