Eco-Ammiraglie, ecco come viaggeranno i potenti del mondo

Da Gb ipotesi blindate 100% elettriche di Johnson, Biden, Merkel

Redazione ANSA ROMA

Riusciranno i 'grandi' del mondo a conciliare le loro esigenze di mobilità in auto - adeguatamente protetti dagli attentati - con il mutamento dell'offerta di 'ammiraglie' che sono sempre più elettrificate? Al riguardo i dubbi sono ancora molti perché gli esperti di sicurezza e della costruzione di veicoli blindati sottolineano problemi di compatibilità fra l'architettura delle 'ammiraglie' Bev e le modifiche (che aumentano di parecchio il peso) che si utilizzano per rendere sicure le auto. Il mercato delle 'blindate' tradizionali è dominato oggi dalle Case tedesche - con la Mercedes Classe S al primo posto - e con il predominio dei motori a benzina e diesel. In attesa che la tecnologia delle batterie evolva per ridurne dimensioni e peso, e che si trovino soluzioni per offrire i massimi livelli di blindatura anche sui modelli 100% elettrici, è la creatività di un'agenzia britannica - ingaggiata dalla Bristol Street Motors, gruppo leader nella vendita multimarca - ad anticipare quelle che potrebbero essere le nuove eco-ammiraglie.
    Nei bozzetti si ipotizzano le auto ufficiali di Joe Biden, di Angela Merkel, di Boris Johnson, di Emanuelle Macron e del presidente cinese Xi Jinping, ma anche di Jacinda Ardern, primo ministro della Nuova Zelanda. Si tratta evidentemente di ricostruzioni di fantasia, in alcuni casi anche 'forzate' - come la presenza di lanciamissili sul tetto della Dongfeng di Xi Jinping - ma che danno l'idea di un futuro elettrificato anche per gli spostamenti ufficiali dei capi di Stato e perfino per le parate.
    Nel servizio realizzato per conto di Bristol Street Motors ci sono molte incongruenze, come la berlina elettrica Jaguar XJ di Johnson che la Casa britannica ha invece cancellato dai suoi programmi. O ancora la Citroen di Macron, ispirata alla 19_19 Concept che nel 2019 era stata annunciata come una 'esperienza lounge su ruote' ma che non potrebbe certo essere la base per una blindatura.
    In questa ricostruzione la Merkel abbandona la tradizionale Classe S blindata e si sposta ipoteticamente (per la sua uscita prossima dalla scena politica) con una Audi derivata dalla concept AI:Con e che sfoggia una targa O: 2, che è seconda solo alla O: 1 riservata al presidente della Germania.
    Improbabile anche vedere Joe Biden viaggiare a bordo di una versione allungata del suv elettrico Cadillac Lyriq che non potrebbe certo offrire i livelli di protezione balistica e di funzionalità dell'attuale 'Beast' cioè l'ammiraglia presidenziale camuffata da Cadillac ma costruita sul telaio ed altri elementi extra strong di un enorme pick-up Gm. Fra le proposte di eco-ammiraglie più credibili c'è la Hyundai Ioniq 5 di Jacinda Ardern, primo ministro della Nuova Zelanda che è già passata alla mobilità elettrica sostituendo lo scorso anno la Bmw di rappresentanza con un' Audi e-Tron. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie