Gruppo Bmw, nel 2021 previsto significativo aumento utile

Per segmento Automotive margine EBIT compreso fra 6 e 8%

Redazione ANSA ROMA

Alla luce dei risultati ottenuti nell'ultima parte del 2020 e nonostante una situazione di instabilità causata dalla diffusione globale del Coronavirus, il Gruppo Bmw prevede per l'anno in corso un significativo aumento dell'utile. L'azienda di Monaco guarda infatti ad uno sviluppo positivo delle attività con situazioni di rischio che rimarranno stabili nell'anno finanziario 2021.
    Si prevede che il segmento Automotive del Gruppo potrà registrare un solido aumento, anno su anno, delle consegne ai clienti in tutto il mondo. Il margine EBIT per il segmento dovrebbe di conseguenza essere compreso tra il 6 e l'8% mentre per il settore del servizi finanziari è previsto un intervallo dal 12 al 15 % per il rendimento del capitale.
    Nel 2021 la divisione Moto dovrebbe registrare un solido aumento delle consegne ai clienti con un margine EBIT compreso tra l'8 e il 10%. In considerazione dei diversi fattori sopra descritti, - è stato detto durante la conferenza sui risultati finaziari 2020 - Bmw prevede che l'utile prima delle imposte sarà "significativamente superiore" a quello dello scorso anno.
    Dal punto di vista dell'occupazione il Gruppo utilizzerà le misure relative al personale già comunicate per gestire la dimensione della forza lavoro per raggiungere a fine 2021 un numero totale di dipendenti leggermente inferiore a quello del scorso anno. 


Gruppo Bmw, ripresa secondo semestre salva risultati 2020
I conti del Gruppo Bmw per lo scorso anno sono stati parzialmente salvati rispetto all'impatto della crisi pandemica dall'andamento positivo delle vendite nel secondo semestre del 2020, pur all'interno di una diminuzione globale delle immatricolazioni del 8,4% che sono scese a 2.325.179 unità rispetto alle 2.538.367 del 2019, Negli stessi ultimi 6 mesi del 2020 il profitto ante imposte è stato pari a 4,724 miliardi di euro in aumento del 9,8% rispetto allo stesso periodo del 2019. Come è stato sottolineato da Oliver Zipse, Ceo del Gruppo Bmw durante la conferenza annuale sui risultati finanziari 2020, i ricavi sono diminuiti "moderatamente" a 98,99 miliardi di euro (nel 2019 erano stati di 104,210 miliardi) con un utile netto di 3,857 miliardi, sceso del 23,2& rispetto ai 5,022 dell'anno precedente. L'utile prima del risultato finanziario è diminuito in modo significativo (+34,8%) a 4,830 miliardi (2019: 7,411 miliardi). L'utile prima delle imposte è sceso a 5,222 miliardi (2019: 7,118 miliardi -26,6%) riflettendo in parte l'impatto negativo di fattori valutari sfavorevoli. Il margine ante imposte del Gruppo è stato del 5,3% (2019: 6,8%). Il margine EBIT del segmento Automotive per l'anno si è fermato al 2,7% (2019: 4,9%). Alla prossima assemblea degli azionisti verrà proposta la distribuzione di un dividendo di 5,73 euro per azione, in calo del 23,2% rispetto ai 7,47 della gestione 2019.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie