Seat: Arona, il B-suv porta a bordo più tecnologia e qualità

Cinque motori e quattro allestimenti, anche versione a metano

Redazione ANSA ROMA

Con 400mila unità vendute dal lancio ad oggi, il B-suv di Martorell si rinnova per il 2021 portando a bordo più tecnologia ed una qualità percepita davvero sorprendente. Disponibile con 5 diversi propulsori a benzina e metano dai 90 ai 150 CV e in 4 diversi allestimenti, nuova Arona parte dallo stesso prezzo (16mila euro oppure 139 euro al mese), mostrandosi - in uno dei segmenti di mercato più affollati - assolutamente all'altezza del competizione.


    Il design esterno è stato rinnovato esaltandone i connotati più sportivi e accentuandone la solidità di categoria superiore: dal frontale, completamente riprogettato, a partire dal nuovo spoiler inferiore e dalla nuova calandra, al nuovo paraurti che ospita l'alloggiamento dei nuovi fari fendinebbia che grazie alla nuova tecnologia a LED garantiscono visibilità ottimale anche in condizioni avverse e quindi massima sicurezza. Il posteriore conserva la tipica identità suv sottolineata dalla modanatura inferiore del paraurti in tonalità alluminio o nero che per le versioni top di gamma integra il doppio terminale di scarico in colora di contrasto a forma romboidale. L'abitacolo della nuova Arona esprime al meglio il salto nella qualità progettuale della vettura dove prevale la percezione di centralità per il conducente. Il nuovo volante rivestito in pelle Nappa riunisce i principali comandi in modo ergonomico e funzionale mentre la plancia è stata completamente ridisegnata, con l'impiego di nuove tonalità delle modanature e di nuovi materiali soft touch per il nuovo sistema infotainment con schermo sospeso, in posizione centrale e rialzata.
    Attraverso il touch screen da 8,25" o da 9,2" con tecnologia capacitiva è possibile gestire completamente sia l'operatività della vettura che la funzionalità dei dispositivi multimediali collegati, sia i servizi avanzati Seat Connect.
    La connettività di bordo è garantita dal Seat Full Link in modalità wireless. Apple CarPlay e Android Auto saranno quindi disponibili senza più necessità di collegare il cavo USB alla vettura. E grazie al sistema di ricarica a induzione Connectivity Box, l'esperienza di navigazione può definirsi 100% senza fili. E infine, le bocchette di aerazione laterali sono state rinnovate con una geometria circolare e con una cornice di colore dedicato per ciascuna versione, che può essere retroilluminata e integrare con un tocco di classe le fonti di luce ambient già presenti nei pannelli porta e nel vano piedi.
    La gamma motori di nuova Arona mantiene la stessa offerta: 1.0 TGI tre cilindri che eroga una potenza di 90 CV (66 kW) con cambio manuale a 6 marce, 1.0 TSI tre cilindri che sfrutta l'efficienza del ciclo Miller ed eroga una potenza di 95CV (70 kW) con cambio manuale a 5 marce o 110 CV (81 kW) in combinazione con il cambio manuale a 6 marce o DSG e infine il 1.5 TSI quattro cilindri in grado di sviluppare una potenza di 150 CV (110 kW) abbinato al cambio automatico a doppia frizione DSG, che grazie alla gestione attiva dei cilindri in determinate condizioni di marcia permette di ridurre i consumi e massimizzare l'efficienza.
    La principale novità riguarda l'introduzione del nuovo allestimento top di gamma: la nuova Arona Xperience si affiancherà alla versione FR, in sostituzione della versione Xcellence. Una versione che caratterizza la vettura attraverso un'identità più outdoor enfatizzata da particolari in aluminium look come lo spoiler anteriore, la cornice della calandra e la modanatura inferiore sul paraurti posteriore che integra i doppi terminali di scarico: perfetta per chi pur mantenendo un utilizzo della vettura circoscritto all'ambito urbano, richiede un carattere più avventuroso. Disponibili inoltre gli allestimenti Reference e Style.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie