Il mercato digitale italiano tiene nel 2020 e crescerà nel 2021

Anitec-Assinform, inizio di recupero dall'ultimo trimestre

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 06 MAG - Nel 2020 in Italia il mercato digitale ha chiuso meglio del previsto, con un calo dello 0,6% arrivando a 71,5 miliardi di euro, "con una dinamica meno drammatica rispetto ad altri settori e nettamente migliore delle aspettative formulate lo scorso novembre, quando era stato previsto un calo più marcato (-2%)". Lo affermano le rilevazioni di Anitec-Assinform, l'associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell'Ict. "L'ultimo trimestre del 2020 ha inoltre lasciato intravedere l'inizio di un recupero progressivo che ci attendiamo nel 2021", con una crescita prevista del 3,5%, commenta Marco Gay, presidente di Anitec-Assinform, in riferimento a un mercato che raggruppa le tecnologie e i beni informatici ed elettronici, le soluzioni, i servizi Ict e i contenuti e pubblicità online che abilitano il digitale. Le componenti più innovative, o 'Digital enabler', hanno confermato il loro ruolo trainante anche nel 2020, soprattutto Intelligenza artificiale, cloud, blockchain, cybersecurity e piattaforme per la gestione Web, ovvero le componenti utilizzate in modo più diffuso per la gestione dell'emergenza. Nell'insieme sono cresciute con tassi a due cifre e hanno visto progredire la loro quota dell'intero mercato digitale dal 19,5% del 2019 al 21% del 2020. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: